Meteo Marzo 2016: tendenza mensile e stagionale

Meteo Marzo 2016 – Questa mensilità rappresenta il primo mese della Primavera meteorologica. Tuttavia durante questo periodo si ha il completo decadimento del vortice polare e spesso si hanno corposi scambi meridiani di masse d’aria di origine Artica o Artica continentale. Di conseguenza, questo mese, mostra molto frequentemente dei caratteri più caratteristici della stagione invernale che primaverile.

Meteo Marzo 2016: analisi delle anomalie

Allo stato attuale, crediamo che la mensilità di Marzo 2016 presenterà caratteri tutt’altr0 che primaverili. L’andamento della stagione invernale 2015/16 dopo un inizio decisamente sotto tono caratterizzato dalla presenza dell’anticiclone Sub tropicale subità un’improvvisa ripartenza nel corso di Febbraio 2016, di conseguenza dopo un inizio tardivo ci aspettiamo una fine tardiva. Nello specifico crediamo che nel primo mese primaverile il pattern dominante sia molto simile a quello di Febbraio 2016, ovvero con tendenza dell’anticiclone delle azzorre ad essere invadente ma spesso elevato con discese di aria fredda che andranno ad interessare principalmente l’Europa dell’Est e il Sud Italia. Tale andamento sarà generato dall’intenso riscaldamento stratosferico che si verificherà nel corso del mese di Febbraio 2016.

Meteo Marzo 2016: anomalie by CFSv2

Tuttavia, dall’osservazione della mappa delle anomalie si notano delle anomalie termiche positive che si estendono su tutta l’Europa  e parte del continente Asiatico. Da notare l’assenza di anomalie negative su tutto il dominio della mappa. Ad oggi riteniamo che le anomalie medie previste non possano corrispondere a questa emissione del modello. Infatti crediamo che a grandi linee , il pattern circolatorio che si verrà a creare nel mese di Marzo possa risultare dal punto di vista termico leggermente sotto media o in media mentre per quanto riguarda  le precipitazione potrà chiudere  in media/sopra media. Tuttavia ricordiamo ai lettori che questo appena letto rappresenta tendenze a lunghissimo termine e non vanno considerate come previsioni.

Aggiornamento del 29 Febbraio: Ad oggi riteniamo che a causa di un forte riscaldamento stratosferico, forse classificabile come Magior Final Warming (vedremo) gran parte della Primaverà potrà risultare condizionata da questo fenomeno e quindi risultare instabile e spesso fresca, a tratti molto perturbata. Inoltre dai modelli matematici è gia possibile scorgere nel medio e lungo termine una serie di perturbazioni artiche che riporteranno freddo e neve a quote medio basse.

Meteo Marzo 2016 – TENDENZA PREVISIONI PER L’INVERNO CLICCA QUI

 

COMMENTS


Servizi Meteo per Siti - Staff - Cookie-policy - Contatti