Home > Climatologia > Le anomalie del Febbraio 2012 secondo il Noaa

Le anomalie del Febbraio 2012 secondo il Noaa

9 Marzo 2012, ore 7:00

In base alle elaborazioni del NOAA (National Oceanic and Atmospheric Administration), notiamo come il Febbraio 2012 sia risultato diffusamente sotto media su gran parte dell’Europa. Solo la Scandinavia Occidentale, l’Irlanda e la Scozia sono state interessate da anomalie positive.

Il “gelo siberiano” della prima decade ha influito notevolmente sulle medie mensili dello scorso Febbraio, il quale si è concluso con scarti termici molto al di sotto della media, nonostante vi sia stato un rialzo termico significativo verso l’ultima decade, specie in area Mediterranea e sulla Francia.

La mappa NCEP mostra, invece, la temperatura media al suolo per il mese analizzato:

 

Come dimostra la successiva mappa NCEP , riferita ai geopotenziali medi a 850 hpa, la persistenza di basse pressioni sul Mediterraneo Centro-Orientale ha portato precipitazioni abbondantemente al di sopra della media sul meridione d’Italia e i Balcani. I fenomeni sono stati del tutto scarsi sull’Europa Occidentale, la Germania e buona parte della Scandinavia, a causa della persistenza di un robusto anticiclone in area Atlantica.

A cura di Giuseppe Conteduca