Home > Previsioni Meteo > Meteo a breve termine > Previsioni Meteo Aeronautica Militare Giovedì 31 Gennaio 2013: Gennaio si conclude con il bel tempo

Previsioni Meteo Aeronautica Militare Giovedì 31 Gennaio 2013: Gennaio si conclude con il bel tempo

by Emiliano Sassolini

Previsioni Meteo Aeronautica Militare Giovedì 31 Gennaio 2013: Gennaio si conclude con il bel tempo. Nebbie al Nord, Primavera al Centro-Sud e sulle Isole

Le previsioni sono a cura e di proprietà dell’Aeronautica Militare, per aggiornamenti e informazioni si rimanda al sito principale.

Previsioni Meteo Nord Italia Aeronautica Militare Giovedì 31 Gennaio 2013:

Tempo stabile e soleggiato anche se con nebbie diffuse in pianura
padanoveneta in parziale diradamento durante le ore centrali. Dalla
serata aumento della nuvolosità a partire dal settore orientale.

Previsioni Meteo Centro Italia e Sardegna Aeronautica Militare Giovedì 31 Gennaio 2013:

– Prevalenza di cielo sereno un po’ su tutte le Regioni salvo
nuvolosità più compatta sulle aree appenniniche.
– Locali formazioni nebbiose dopo il tramonto sulle aree interne e
lungo le coste.

Previsioni Meteo Sud Italia e Sicilia Aeronautica Militare Giovedì 31 Gennaio 2013:

– Condizioni di bel tempo con annuvolamenti sparsi, più compatti
lungo i settori tirrenici dove non si esclude qualche isolato
piovasco.

Temperature:

– in generale lieve aumento un po’ su tutte le Regioni, in
diminuzione le massime sulle zone alpine.

Venti:

– Deboli di direzione variabile, tendenti a disporsi da nordovest
sulle Regioni meridionali, con qualche rinforzo sulla Puglia e sulla
Sardegna.

Mari:

– Molto mossi il Tirreno centrale e lo Stretto di Sicilia;
– Da mossi a molto mossi il Mare ed il Canale di Sardegna, il Mar
Jonio;
– Poco mosso il Medio ed Alto Adriatico;
– Mossi i restanti bacini.

Previsioni Meteo Aeronautica Militare Giovedì 31 Gennaio 2013: Gennaio si conclude con il bel tempo

Previsioni Meteo Aeronautica Militare Giovedì 31 Gennaio 2013: Gennaio si conclude con il bel tempo. Fonte: meteoam.it


A cura di Emiliano Sassolini