Home | Salute, scienze e tecnologie | Arriva la risposta al Kebab: si chiama “Kepurp”