Enorme voragine in Grecia: probabile causa la sequenza di scosse di terremoto in atto

24 Ottobre 2016, ore 13:30

Da una decina di giorni si susseguono numerose scosse di terremoto in area ellenica, in particolare nell’estrema area occidentale della Grecia, nella zona di Giànnina, dove è in atto una vera e propria sequenza sismica. Proprio a ieri sera risale l’ultima scossa più intensa, magnitudo 4.1, che è stata avvertita anche in Salento, data la distanza ravvicinata della Puglia dalla costa greca.

Ed è notizia delle ultime ore quella della scoperta di una enorme voragine, rinvenuta nel villaggio greco di Kalpaki a pochi chilometri dalla zona in cui stanno avvenendo le scosse di terremoto di questi giorni. La voragine misura circa 20 metri di profondità. La gente del posto non si spiega come sia potuto accadere, visto che fenomeni simili non se ne ricordano. Stando ai commenti degli analisti, la causa andrebbe attribuita proprio ai ripetuti terremoti che provocano spostamenti di terra nel sottosuolo. In attesa di uno studio sulla formazione del cratere, questa resta l’ipotesi più accreditata.