Home > Terremoti e vulcani > Sisma distruttivo in Nuova Zelanda: danni e crolli fino alla capitale Wellington

Sisma distruttivo in Nuova Zelanda: danni e crolli fino alla capitale Wellington

13 Novembre 2016, ore 13:35

Un violentissimo sisma di magnitudo 8.1 (dati INGV, per EMCS 7,4) ha colpito la Nuova Zelanda, localizzandosi come epicentro sul nord-est dell’Isola meridionale del paese, 95 km a nord-est di Christchurch (leggi qui le prime news).

Purtroppo un terremoto di tale violenza, avvenuto a soli 10 km di profondità, molto superficiale, può causare danni devastanti e gravi conseguenze anche alla popolazione. Le notizie al momento sono ancora frammentarie ma si hanno segnalazioni di danni e crolli sopratutto nelle località situate lungo la costa orientale dell’Isola, come Cheviot. Danni inevitabili anche a Christchurch, la più grande città dell’Isola del Sud, già devastata da un sisma minore avvenuto nel 2011.

In questa foto che vi mostriamo, dei danni in un’abitazione di Wellington, la capitale della Nuova Zelanda, situata a grande distanza dall’epicentro. Lascia immaginare ci possano essere danni davvero importanti nell’area epicentrale.