Home | Terremoti, frane e vulcani | Un silenzio “devastante”: viaggio nella zona rossa di Camerino a 8 mesi dal terremoto