Eruzione dello Stromboli sempre più forte: lava e lapilli in mare

16 Dicembre 2017, ore 17:30

Continua l’intensa attività eruttiva dello Stromboli, che fa parlare di sé ormai da settimane. L’attività stromboliana sta proseguendo con fuoriuscita di lapilli incandescenti e lava, che dal ripido pendio della sciara del fuoco si riversa in mare. 

Nelle ultime ore il tremore sismico risulta su valori molto alti ed è accompagnato da un forte aumento delle pressioni infrasoniche.

Sul cratere più esplosivo delle Eolie è anche partito l’esperimento detto «Bacio» organizzato a Stromboli dal Laboratorio Alte Pressioni Alte Temperature dell’Ingv nazionale. Sono state prese in considerazioni le modificazioni morfologiche avvenute nell’area dei crateri.

Dopo 12 mesi dal precedente esperimento, l’attività alle bocche attive e le dimensioni delle stesse sono state paragonate. Una trentina di ricercatori italiani e stranieri provenienti dalle università di Germania, Regno Unito e Usa hanno partecipato ai lavori. Sono state usate quattro telecamere ad alta velocità e ad alta risoluzione e due telecamere termiche sincronizzate per osservare le bocche attive e altre zone del vulcano irraggiungibili per i pericoli connessi all’attività esplosiva del vulcano. 

Guarda qui il video  >>

[jwplayer player=”3″ mediaid=”131007″]