Home > Meteo News > Islanda: scompare il ghiacciaio Okjokull dopo 700 anni, svolti i funerali 

Islanda: scompare il ghiacciaio Okjokull dopo 700 anni, svolti i funerali 

21 Agosto 2019, ore 18:34

GHIACCIAIO SCIOLTO IN ISLANDA | Per la prima volta in settecento anni si è sciolto pressocchè totalmente il ghiacciaio Okjokull (abbreviato “Ok”), tra i più importanti del Paese di cui ne caratterizzava molto il paesaggio. L’evento ha decisamente scosso tutta la popolazione, che si è radunata nei pressi del monte su cui affiorava il vasto ghiacciaio per svolgere un vero e proprio funerale.

QUALI LE CAUSE? | Sarebbe troppo facile incolpare su due piedi il riscaldamento globale di questo disastro, così come già fatto per altri vari record storici toccati nell’emisfero nord in questa rovente estate. Una buona dose di colpe va certamente alla particolare configurazione barica che si sta instaurata negli ultimi mesi su tutto l’emisfero nord, il quale vede la presenza di vasti anticicloni pressocchè permanenti alle latitudini medio-alte, sin verso il circolo polare artico, sulla fascia che va dall’Alaska alla Groenlandia/Islanda. Non è un caso che in tutti questi settori si registrano temperature pesantemente anomale che contribuiscono allo scioglimento esasperato dei ghiacci.

FUNERALI DEL GHIACCIAIO | Le autorità hanno dunque deciso di celebrare un funerale per il ghiacciaio quasi estinto (sono rimaste poche centinaia di metri quadrati di ghiaccio). Alla commemorazione erano presenti Katrin Jakobsdottir, primo ministro islandese, e l’ex commissaria delle Nazioni Unite per i diritti umani Mary Robinson.
Alla base della montagna è stata posizionata una targa celebrativa, su cui è stato inciso: “Ok è il primo ghiacciaio che perde questo statuto. Questo monumento testimonia che noi siamo coscienti di ciò che sta accadendo”