Incendi in Siberia: bruciati 6 milioni di ettari

24 Agosto 2019, ore 10:49

Un paio di settimane fa vi mostravamo in maniera dettagliata la situazione critica in cui versava la Siberia, colpita duramente dagli incendi come mai accaduto prima d’ora. Negli ultimi giorni la superficie di foreste andate in fumo è aumentata sensibilmente: si parla di almeno 6 milioni di ettari di verde finiti in pasto alle fiamme, per una superficie totale che supera i 50.000 km quadrati (quanto Piemonte e Lombardia messi assieme).

Insomma un vero e proprio disastro, soprattutto se consideriamo l’enorme quantità di fumo liberato in atmosfera e che sta assediando tantissimi villaggi siberiani: in questi luoghi ormai si vive da un mese tra la nebbia carica di fumo potenzialmente nocivo, si cammina per strada con le mascherine e in tanti addirittura evitano di uscire di casa o andare a lavoro.

Fortunatamente ora la situazione è in miglioramento sia per l’arrivo dell’esercito a sostenere volontari e vigili del fuoco e sia per l’arrivo delle piogge sulla Russia centro-orientale. Il bilancio comunque resta drammatico: oltre 120 milioni di tonnellate di anidride carbonica liberate in atmosfera e centinaia di migliaia di animali morti.