Home > Previsioni Meteo > Meteo a medio termine > Nel week end aumentano i temporali, fenomeni più organizzati al centro-sud

Nel week end aumentano i temporali, fenomeni più organizzati al centro-sud

30 Agosto 2019, ore 12:01

In un nostro precedente articolo (leggilo qui), vi abbiamo parlato di come la situazione meteo in Italia è destinata a cambiare radicalmente con l’inizio della prossima settimana, quando l’anticiclone africano andrà in ritirata e lascerà spazio ad incursioni di aria ben più fresca dall’Atlantico che nei giorni a seguire porteranno a un netto calo delle temperature e a condizioni di tempo spesso perturbato.  

Prima di tutto ciò, avremo un week end che mostrerà già segni di cedimento dell’alta pressione, seppur rimanendo in un contesto anticiclonico. 

La giornata di Sabato partirà con tempo generalmente stabile ma le condizioni meteo tenderanno a peggiorare rapidamente: fra tarda mattinata e ore pomeridiane avremo infatti lo sviluppo di temporali di calore su gran parte della catena alpina e sugli appennini. I fenomeni interesseranno soprattutto i settori montuosi e le regioni tirreniche, con locali sconfinamenti in pianura e lungo le coste, mentre il tempo sarà in genere più stabile e soleggiato lungo i settori adriatici. Sulla Sardegna tempo più perturbato, per il passaggio di una piccola ma insidiosa “goccia fredda” in quota che porterà temporali di forte intensità. Qualche rovescio persisterà fino in serata, in particolare sul Nord-Ovest, Sardegna e settori tirrenici centro-settentrionali. 

Modello GFS: pressione in calo Domenica con temporali diffusi, anche di forte intensità, specialmente nelle zone interne del centro-sud

Domenica nuovi temporali interesseranno soprattutto le aree interne della penisola, in maniera simile alla giornata di Sabato. Un ulteriore calo della pressione accentuerà però l’instabilità rendendola più organizzata ed estesa sulle regioni centro-meridionali. Fra Sardegna e Sicilia saranno presenti nubi e piogge già dal mattino (in quanto agirà una modesta perturbazione in risalita dal Nord-Africa). I fenomeni più intensi (associati anche a grandinate e forti raffiche di vento) interesseranno Sardegna, dorsale appenninica e regioni tirreniche, dalla Toscana alla Calabria. 

Dal punto di vista delle temperature non osserveremo sostanziali variazioni: continuerà infatti a far caldo con valori termici mediamente sopra la media di qualche grado, anche se i temporali potranno far calare bruscamente la colonnina di mercurio a carattere locale.