Home > Salute, scienze e tecnologie > Francia: enorme incendio in impianto chimico ad “alto rischio”, si teme inquinamento Senna

Francia: enorme incendio in impianto chimico ad “alto rischio”, si teme inquinamento Senna

26 Settembre 2019, ore 12:52

Un forte incendio, di vaste proporzioni, è scoppiato nel cuore della notte in un impianto chimico di Rouen, in Francia (Normandia).

La struttura, una fabbrica che produce additivi per lubrificanti, è stata catalogata in base alla Direttiva europea Seveso, quindi ritenuta ad alto rischio.

Una enorme nuvola di fumo denso e nero e fiamme altissime si sono sprigionate dai capannoni. Sono state udite anche delle esplosioni. Da questa notte sono sul posto oltre 100 vigili del fuoco per contrastare il rogo.

Secondo gli ultimi aggiornamenti le fiamme sono “circoscritte”, ma “non ancora domate”. Al momento non risulta il pericolo nube tossica, tuttavia gli abitanti di 13 comuni sono stati invitati a rimanere in casa e a tenere chiuse le finestre. Il prefetto di Normandia, Pierre-André Durand, ha evocato però il “rischio di inquinamento della Senna”. “Continuiamo a lottare contro il fuoco con un rischio di inquinamento della Senna per straripamento dei bacini di ritenzione”, ha avvertito il prefetto. 

Non è la prima volta che il sito industriale fa notizia: nel gennaio del 2013 il cattivo odore sprigionato dall’impianto è diventato un caso di “crisi sanitaria” a livello nazionale. La fuga di un gas, il metantiolo incolore caratterizzato dall’odore fetido, simile al cavolo marcio, ha portato conseguenze fino all’Ile-de-France e anche in Inghilterra.