Home > Previsioni Meteo > Meteo a breve termine > Domenica fra caldo eccezionale e nubifragi al Nord, ALLERTA METEO della Protezione Civile

Domenica fra caldo eccezionale e nubifragi al Nord, ALLERTA METEO della Protezione Civile

19 Ottobre 2019, ore 17:38

La perturbazione atlantica che sta marginalmente interessando le regioni settentrionali dell’Italia si intensificherà ulteriormente nelle prossime ore e domani, determinando intenso maltempo al centro-nord, soprattutto al Nord-Ovest.

Al Centro-Sud invece proseguirà la fase stabile ed eccezionalmente mite, con temperature massime ampiamente sopra la media stagionale.

La Protezione Civile ha emesso poco fa una nuova allerta meteo. Vediamo il comunicato e il bollettino meteo dettagliato per la giornata di Domenica.

Maltempo: ancora rovesci e temporali al Nord, precipitazioni abbondanti sui settori occidentali

19 ottobre 2019

Allerta arancione sulla Liguria

Ancora maltempo sulle regioni settentrionali per la persistenza di precipitazioni, localmente temporalesche, con cumulate anche significative, in particolare sulla Liguria. A determinare questo quadro meteorologico una perturbazione di origine atlantica stazionaria, attiva ieri sulle regioni settentrionali, all’interno di correnti di origine nord africana, calde e umide che, in transito sul Mediterraneo, si spingono verso l’Europa centrale.

Sulla base delle previsioni disponibili, il Dipartimento della Protezione Civile d’intesa con le regioni coinvolte – alle quali spetta l’attivazione dei sistemi di protezione civile nei territori interessati – ha emesso un ulteriore avviso di condizioni meteorologiche avverse che integra ed estende quello diffuso ieri. I fenomeni meteo, impattando sulle diverse aree del Paese, potrebbero determinare delle criticità idrogeologiche e idrauliche che sono riportate, in una sintesi nazionale, nel bollettino nazionale di criticità e di allerta consultabile sul sito del Dipartimento (www.protezionecivile.gov.it).

L’avviso prevede dal pomeriggio-sera di oggi, sabato 19 ottobre, precipitazioni persistenti ed abbondanti, anche a carattere di rovescio o temporale, sul Piemonte, specialmente sui settori settentrionali, in estensione, dalle prime ore di domani domenica 20 ottobre, alla Valle d’Aosta e ai settori occidentali dell’Emilia-Romagna.

Si prevede inoltre dalla mattinata di domani, domenica 20 ottobre, il persistere di precipitazioni intense, anche a carattere di rovescio o temporale, sulla Lombardia e sulla Liguria, assumendo carattere di particolare abbondanza proprio su quest’ultima.

I fenomeni saranno accompagnati da rovesci di forte intensità, frequente attività elettrica, locali grandinate e forti raffiche di vento.”

Sulla base dei fenomeni previsti è stata valutata per domani, 20 ottobre, allerta arancione sui bacini centrali e occidentali della Liguria. Allerta gialla sui restanti settori liguri, sull’Emilia- Romagna occidentale, sul Piemonte orientale, sulla Valle d’Aosta orientale, sulla Lombardia settentrionale e sulla Toscana settentrionale.

Previsioni meteo Domenica 20 Ottobre 2019

Precipitazioni:

– diffuse, anche a carattere di rovescio o temporale, su Liguria centro-orientale e Piemonte settentrionale, con quantitativi cumulati fino a molto elevati;

– diffuse, anche a carattere di rovescio o temporale, su Basso Piemonte, resto della Liguria e su Lombardia nord-occidentale, con quantitativi cumulati da moderati a puntualmente elevati;

– da isolate a sparse, anche a carattere di rovescio o temporale, su Valle d’Aosta, restanti settori di Piemonte e Lombardia, Alta Toscana, Emilia-Romagna occidentale, Trentino, Alto Adige e settori alpini del Veneto, con quantitativi cumulati deboli o puntualmente moderati.

Visibilità: nessun fenomeno significativo.

Temperature: in sensibile aumento sulla Sardegna.

Venti: forti sud-orientali sui settori costieri di Toscana e Lazio centro-settentrionale e sulla Liguria, con locali raffiche di burrasca su quest’ultima; localmente forti meridionali sui settori appenninici settentrionali, sulla Sardegna e sulla Sicilia occidentale.

Mari: molto mossi il Mar Ligure, il Tirreno settentrionale e il Tirreno centro-meridionale settore ovest; localmente molto mosso il Canale di Sardegna.