Home > Meteo News > Maltempo, nubifragi in Appennino: fiume Taro in piena tra Emilia e Liguria

Maltempo, nubifragi in Appennino: fiume Taro in piena tra Emilia e Liguria

3 Novembre 2019, ore 18:10

Continua a piovere incessantemente sulle regioni tirreniche e gran parte del nord-est, a causa del continuo flusso di aria fresca e umida atlantica che va a scontrarsi con i rilievi generando piogge persistenti. Su Liguria, Toscana, Campania e Triveneto troviamo difatti le situazioni più critiche, legate ad accumuli di pioggia particolarmente ingenti, localmente già superiori ai 200 mm.

Dopo i numerosi disagi del Tigullio, arrivano pessime notizie anche dal fiume Taro, ora in piena tra Appennino emiliano e Liguria. Dal primo pomeriggio il Taro ha superato la soglia di allerta rossa a Predella e Ostia Parmense e la situazione sta diventando critica anche a Fornovo di Taro. Il ponte di Roccamurata è stato chiuso, mentre ad Albareto è stato chiuso il Ponte di San Quirico.

A Fornovo di Taro il fiume ha superato i 2.36 metri e fa paura. Evacuato il parcheggio del Foro Boario dove il Taro ha raggiunto soglia 3. Disagi a Compiano, dove una frana ha interessato l’area dell’ASP Rossi Sidoli.

???????? Il Taro fa paura, piena in corso: a Fornovo superati i 2.36Video di Gianmarco Bozzia

Pubblicato da Nordest24 su Domenica 3 novembre 2019

Situazione critica anche a Fontevivo, dove il sindaco Tommaso Fiazza invita, con un comunicato ufficiale, la popolazione a non uscire di casa: “Vi anticipo che è attiva l’Allerta aranzione di Protezione Civile. Sia sul nostro territorio che in Val Taro sta continuando a piovere e a Fornovo il Taro ha raggiunto soglia 3 (molto alto). Anche a Ponte Taro il livello del fiume è in continuo aumento. Chiedo a tutta la popolazione di stare lontano dal fiume e ai residenti delle zone più vicine al Taro di allertarsi. Vi informerò se ci saranno sviluppi”.

Il maltempo proseguirà sino alla tarda serata, dopodichè mollerà gradualmente la presa grazie allo spostamento della perturbazione verso il sud Italia. Si tratta di un miglioramento momentaneo, dato che già da martedì il maltempo tornerà a fare la voce grossa.

Restate sintonizzati su www.inmeteo.net! Seguiteci anche su facebook dove pubblichiamo tanti aggiornamenti interessanti in tempo reale!