Home > Previsioni Meteo > Meteo a breve termine > Allerta meteo della Protezione Civile: forte maltempo su gran parte d’Italia domani

Allerta meteo della Protezione Civile: forte maltempo su gran parte d’Italia domani

14 Novembre 2019, ore 16:27

Nella giornata di domani una perturbazione di origine atlantica porterà forte maltempo sull’Italia centro-settentrionale. Previsti fenomeni anche a carattere di nubifragio.

Ecco il bollettino meteo della Protezione Civile:

Previsioni meteo Venerdì 15 Novembre 2019

Precipitazioni:

– diffuse, anche a carattere di rovescio o breve temporale, su Lombardia nord-orientale e Triveneto, con quantitativi cumulati da moderati ad elevati, puntualmente molto elevati sulle zone alpine di Veneto e Friuli Venezia Giulia;

– da sparse a diffuse, anche a carattere di rovescio o temporale, su Liguria di Levante, Appennino emiliano, Toscana, Umbria occidentale, Lazio, Campania settentrionale e settori occidentali di Abruzzo e Molise, con quantitativi cumulati moderati, puntualmente elevati su alta Toscana e Lazio meridionale;

– da isolate a sparse, anche a carattere di rovescio o temporale, sul resto del Centro-Nord, con quantitativi cumulati da deboli a puntualmente moderati;

– isolate, a carattere di rovescio o temporale, sui settori orientali di Sicilia e Calabria e sulla Puglia centro-meridionale, con quantitativi cumulati deboli.

Nevicate: al Nord quota in aumento al di sopra dei 1000-1200 m, fino a 1400-1600 m sui settori alpini del Triveneto, con apporti al suolo abbondanti su Lombardia e Triveneto, moderati altrove.

Visibilità: nessun fenomeno significativo.

Temperature: in sensibile aumento le minime al Centro-Nord, massime in locale sensibile aumento al Sud.

Venti: forti dai quadranti meridionali su tutte le regioni del Centro-Sud e dell’alto versante Adriatico, con rinforzi di burrasca, specie sulle due isole maggiori e sui settori costieri.

Mari: agitati il Mare ed Canale di Sardegna, il Mar Ligure; molto mossi i restanti bacini, temporaneamente agitati l’Adriatico settentrionale, il Tirreno centro-settentrionale e lo Stretto di Sicilia.

Bollettini di criticità

Per la giornata di domani, Venerdì 15 novembre 2019:
ELEVATA CRITICITA’ PER RISCHIO IDROGEOLOGICO / ALLERTA ROSSA:
Veneto: Piave pedemontano, Alto Brenta-Bacchiglione-Alpone
MODERATA CRITICITA’ PER RISCHIO IDRAULICO / ALLERTA ARANCIONE:
Friuli Venezia Giulia: Bacino dell’Isonzo e Pianura di Udine e Gorizia, Bacino di Levante / Carso
Toscana: Bisenzio e Ombrone Pt, Etruria-Costa Nord, Etruria
Veneto: Alto Brenta-Bacchiglione-Alpone
MODERATA CRITICITA’ PER RISCHIO IDROGEOLOGICO / ALLERTA ARANCIONE:
Liguria: Bacini Liguri Padani di Ponente, Bacini Liguri Marittimi di Centro
Toscana: Fiora e Albegna, Fiora e Albegna-Costa e Giglio, Ombrone Gr-Medio, Bisenzio e Ombrone Pt, Etruria-Costa Nord, Etruria-Costa Sud, Reno, Ombrone Gr-Costa, Valdarno Inf., Valdelsa-Valdera, Etruria
Trentino Alto Adige: Provincia Autonoma di Bolzano
Veneto: Adige-Garda e monti Lessini, Alto Piave
ORDINARIA CRITICITA’ PER RISCHIO IDRAULICO / ALLERTA GIALLA:
Emilia Romagna: Bacini romagnoli, Bacini emiliani centrali, Bacini emiliani occidentali, Bacini emiliani orientali
Friuli Venezia Giulia: Bacino del Livenza e del Lemene, Bacino montano del Tagliamento e del Torre
Lazio: Bacini Costieri Sud, Bacino del Liri
Toscana: Fiora e Albegna-Costa e Giglio, Ombrone Gr-Medio, Etruria-Costa Sud, Ombrone Gr-Costa, Valdarno Inf., Valdelsa-Valdera
Veneto: Piave pedemontano, Basso Brenta-Bacchiglione e Fratta Gorzone, Basso Piave, Sile e Bacino scolante in laguna, Livenza, Lemene e Tagliamento, Alto Piave
ORDINARIA CRITICITA’ PER RISCHIO TEMPORALI / ALLERTA GIALLA:
Abruzzo: Bacino dell’Aterno, Bacini Tordino Vomano, Bacino Basso del Sangro, Marsica, Bacino Alto del Sangro, Bacino del Pescara
Lazio: Bacini Costieri Nord, Bacini Costieri Sud, Roma, Appennino di Rieti, Bacino Medio Tevere, Bacino del Liri, Aniene
Liguria: Bacini Liguri Marittimi di Levante, Bacini Liguri Marittimi di Ponente, Bacini Liguri Padani di Levante, Bacini Liguri Padani di Ponente, Bacini Liguri Marittimi di Centro
Marche: Marc-5, Marc-6, Marc-3, Marc-4, Marc-1, Marc-2
Molise: Litoranea, Frentani – Sannio – Matese, Alto Volturno – Medio Sangro
Toscana: Serchio-Costa, Fiora e Albegna, Fiora e Albegna-Costa e Giglio, Isole, Mugello-Val di Sieve, Ombrone Gr-Alto, Ombrone Gr-Medio, Serchio-Garfagnana-Lima, Arno-Casentino, Arno-Valdarno Sup., Arno-Firenze, Bisenzio e Ombrone Pt, Etruria-Costa Nord, Etruria-Costa Sud, Lunigiana, Reno, Romagna-Toscana, Serchio-Lucca, Versilia, Valtiberina, Ombrone Gr-Costa, Valdarno Inf., Valdelsa-Valdera, Arno-Costa, Valdichiana, Etruria
Umbria: Nera – Corno, Trasimeno – Nestore, Chiani – Paglia, Medio Tevere, Alto Tevere, Chiascio – Topino
ORDINARIA CRITICITA’ PER RISCHIO IDROGEOLOGICO / ALLERTA GIALLA:
Abruzzo: Bacino dell’Aterno, Bacini Tordino Vomano, Bacino Basso del Sangro, Marsica, Bacino Alto del Sangro, Bacino del Pescara
Emilia Romagna: Bacini romagnoli, Bacini emiliani centrali, Bacini emiliani occidentali, Pianura e bassa collina emiliana occidentale, Bacini emiliani orientali
Friuli Venezia Giulia: Bacino dell’Isonzo e Pianura di Udine e Gorizia, Bacino del Livenza e del Lemene, Bacino di Levante / Carso, Bacino montano del Tagliamento e del Torre
Liguria: Bacini Liguri Marittimi di Levante, Bacini Liguri Marittimi di Ponente, Bacini Liguri Padani di Levante
Lombardia: Laghi e Prealpi Varesine, Valcamonica, Orobie bergamasche, Lario e Prealpi occidentali, Appennino pavese, Media-bassa Valtellina
Marche: Marc-3, Marc-1, Marc-2
Molise: Litoranea, Frentani – Sannio – Matese, Alto Volturno – Medio Sangro
Toscana: Serchio-Costa, Isole, Mugello-Val di Sieve, Ombrone Gr-Alto, Serchio-Garfagnana-Lima, Arno-Casentino, Arno-Valdarno Sup., Arno-Firenze, Lunigiana, Romagna-Toscana, Serchio-Lucca, Versilia, Valtiberina, Arno-Costa, Valdichiana
Umbria: Nera – Corno, Trasimeno – Nestore, Chiani – Paglia, Medio Tevere, Alto Tevere, Chiascio – Topino
Veneto: Basso Brenta-Bacchiglione e Fratta Gorzone, Basso Piave, Sile e Bacino scolante in laguna, Livenza, Lemene e Tagliamento, Po, Fissero-Tartaro-Canalbianco e Basso Adige