La furia della natura: i fulmini vulcanici durante l’eruzione del vulcano Taal

15 Gennaio 2020, ore 20:20

Giorni di massima allerta nelle Filippine dove il temibile vulcano Taal è in fase di eruzione. Il piccolo ma potente stratovulcano situato sulla costa occidentale dell’isola di Luzon, è stato teatro di una violenta eruzione nella giornata di domenica 12 gennaio. 

L’eruzione è stata talmente potente da uccidere gran parte della fauna situata nei pressi del Taal. Ricordiamo che si tratta del vulcano tra i più piccoli e temibili del mondo, con i suoi soli 311 metri di altitudine. L’ultima forte eruzione è data 1977.
L’eruzione ha dato vita ad una vistosa colonna di fumo e cenere che si è elevata per migliaia di metri in atmosfera, tanto da sfiorare la stratosfera.

Intensi FULMINI prodotti dall'eruzione del vulcano Taal, Filippine

#Cms | ++ Intensi #FULMINI generati dall'esplosione del vuncano #TAAL, Flilppine ++ #Estero: Altro video che ci arriva dalle #Filippine, è stato dichiarata allerta livello 4 su 5 per possibile #Tsunami vulcanico e di evacuare tutti gli abitanti nel raggio di 15 km.

Pubblicato da CMS – Centro Meteorologico Siciliano – ODV su Domenica 12 gennaio 2020

Lungo questa maestosa colonna di gas e cenere si sono sviluppati gli impressionanti fulmini vulcanici: saette innescate dalla differenza di potenziale tra le numerose particelle emesse dal cono vulcanico, in continua collisione tra di loro.
Le immagini sono davvero incredibili

[foogallery id=”158357″]

La situazione nelle Filippine resta critica e gli esperti temono una nuova potente, oltre che distruttiva, eruzione.

Restate sintonizzati su www.inmeteo.net! Seguiteci anche su facebook dove pubblichiamo tanti aggiornamenti interessanti in tempo reale!