Home > Salute, scienze e tecnologie > Coronavirus, India in quarantena: migliaia di tartarughe marine invadono le spiagge

Coronavirus, India in quarantena: migliaia di tartarughe marine invadono le spiagge

by Raffaele Laricchia
31 Marzo 2020 - 17:14

Con l’assenza di traffico, con le barche ancorate, con la gente chiusa nelle case, la natura sta pian piano venendo allo scoperto. Già vi parlammo dei numerosi delfini avvistati nei porti italiani o delle scimmie in Thailandia, mentre ora vi parliamo di un evento incredibile avvenuto sulle spiagge dell’India.

Il coronavirus minaccia anche il Paese indiano, tanto da costringere le autorità alla chiusura quasi totale della nazione in maniera quasi analoga all’Italia. Col blocco delle attività e la gente rintanata in casa le tartarughe marine hanno letteralmente invaso le coste dello Stato di Odisha, nell’est del Paese.
Centinaia di migliaia di esemplari di tartarughe marine olivacee hanno invaso la spiaggia di Rushikulya in totale tranquillità per deporre le uova. Il tutto è avvenuto senza alcun disturbo, considerando che sono molti giorni che la gente del luogo non si dirige in spiaggia a causa della quarantena.
Solitamente eventi di questo tipo attirano folle di turisti che purtroppo disturbano o allontano le tartarughe.

Un’altra nidificazione di massa è avvenuta sulla spiaggia di Gahirmatha, senza alcun tipo di problema. Secondo gli esperti le tartarughe sono riuscite a depositare almeno 60 milioni di uova, che prossimamente potranno dar alla luce un grande numero di piccole tartarughe.

Restate sintonizzati su www.inmeteo.net! Seguiteci anche su facebook dove pubblichiamo tanti aggiornamenti interessanti in tempo reale!

A cura di Raffaele Laricchia