Protezione Civile, aggiornamenti coronavirus 3 aprile 2020: continua a migliorare il trend

by Raffaele Laricchia
3 Aprile 2020 - 18:38

Ulteriore lieve miglioramento del trend dell’epidemia secondo quanto riferito dalla protezione civile in conferenza stampa. Il numero totale dei tamponi positivi è leggermente calato rispetto a ieri, a fronte di circa 40.000 tamponi eseguiti. Leggero calo anche dei ricoveri e netto aumento dei guariti. Purtroppo aumentano leggermente le vittime rispetto a ieri e in totale siamo ormai vicini alle 15.000 vittime.

Il calo dei nuovi tamponi positivi e dei ricoveri ospedalieri è in linea con i nostri calcoli. Dunque questo conferma ancora una volta come il picco generale dell’Italia sia già stato superato, ma questa ovviamente non deve essere una scusa per ritornare alla vita di prima, anzi: bisognerà ancor di più restare in casa in modo da bloccare definitivamente l’epidemia.

Secondo l’ultimissimo aggiornamento della Protezione Civile (ore 17.00 di oggi 3 aprile 2020) al momento abbiamo:
– 85.388 casi ATTUALMENTE positivi (+2.339 rispetto a ieri)
– 14.681 vittime (+766 rispetto a ieri)
– 19.758 guariti (+1.480 rispetto a ieri)
– 4.068 in terapia intensiva (+15 rispetto a ieri)
– 28.741 ricoverati con sintomi 

– totale tamponi positivi oggi: 4.585

Nel conteggio delle vittime sono presenti sia quelle “con coronavirus” che “per coronavirus”. Almeno il 21% dei deceduti presenta almeno una patologia pregressa (non necessariamente grave), un altro 25% almeno due patologie e il 50% ben tre patologie; solo l’2% non presenta alcuna patologia. Molti purtroppo i pazienti che richiedono la terapia intensiva per far fronte alla malattia (circa il 6% del totale dei casi positivi al momento). Il 60% dei positivi è in isolamento domiciliare.
In totale sono state colpite dal Covid-19 ben 119.827 persone in Italia (comprensivi delle vittime e dei guariti).

/// IL VACCINO-CEROTTO supera il test, la speranza da un barese ///

/// Il picco è già stato raggiunto attorno al 20 marzo! I dati sono eloquenti ///

Restate sintonizzati su www.inmeteo.net! Seguiteci anche su facebook dove pubblichiamo tanti aggiornamenti interessanti in tempo reale!