Home > Salute, scienze e tecnologie > Protezione civile, dati coronavirus del 8 aprile 2020: aumentano i guariti ma anche i contagi

Protezione civile, dati coronavirus del 8 aprile 2020: aumentano i guariti ma anche i contagi

8 Aprile 2020, ore 18:14

Nuovo aumento dei contagi nelle ultime 24 ore: è quanto emerge dalla conferenza stampa della protezione civile relativa allo stato dell’epidemia del coronavirus. Dopo alcuni giorni di calo deciso dei tamponi positivi è stato riscontrato un aumento di quasi 800 contagi rispetto al dato di ieri (3.836 i nuovi tamponi positivi). Buone notizie invece sul fronte dei guariti e delle vittime: il numero dei deceduti cala ulteriormente, mentre c’è una vera e propria impennata dei guariti, mai così tanti da inizio epidemia. Calano anche i ricoveri in terapia intensiva rispetto a ieri. 

Calano anche i ricoveri in terapia intensiva in maniera netta rispetto ai giorni scorsi, così come i ricoveri con sintomi meno gravi.

Secondo l’ultimissimo aggiornamento della Protezione Civile (ore 17.00 di oggi 8 aprile 2020) al momento abbiamo:
– 95.262 casi ATTUALMENTE positivi (+1.195 rispetto a ieri)
17.669 vittime (+542 rispetto a ieri)
– 26.491 guariti (+2.099 rispetto a ieri)
3.693 in terapia intensiva (-99 rispetto a ieri)
– 28.485 ricoverati con sintomi (-233 rispetto a ieri)

– totale tamponi positivi oggi: 3.836 (+797 rispetto a ieri)

Nel conteggio delle vittime sono presenti sia quelle “con coronavirus” che “per coronavirus”. Almeno il 21% dei deceduti presenta almeno una patologia pregressa (non necessariamente grave), un altro 25% almeno due patologie e il 50% ben tre patologie; solo il’2% non presenta alcuna patologia. Molti purtroppo i pazienti che richiedono la terapia intensiva per far fronte alla malattia (circa il 6% del totale dei casi positivi al momento). Il 60% dei positivi è in isolamento domiciliare.

L’attenzione resta alta: sicuramente fa piacere leggere finalmente notizie positive sul calo dei contagi e dei ricoveri, ma è proprio questo il momento in cui bisogna fare un ulteriore sacrificio ed evitare di uscire di casa e avere contatti con altre persone. È importantissimo restare in casa, ora più che mai, per sconfiggere definitivamente il coronavirus, come sottolineato dallo stesso Borrelli in conferenza stampa.
In totale sono state colpite dal Covid-19 ben 139.422 persone in Italia (comprensivi delle vittime e dei guariti).

/// Più dimessi che ricoverati allo Spallanzani, LEGGI QUI ///

/// Il picco è già stato raggiunto attorno al 20 marzo! I dati sono eloquenti ///

Restate sintonizzati su www.inmeteo.net! Seguiteci anche su facebook dove pubblichiamo tanti aggiornamenti interessanti in tempo reale!