Ciclone Cassilda causa nubifragi e mareggiate estreme in Calabria, ci sono danni

by Raffaele Laricchia
17 Settembre 2020 - 11:07

Il forte ciclone Cassilda che ieri ha preso vita nel mar Ionio sta lambendo in queste ore le coste ioniche del sud dove sta causando notevoli disagi, nonostante l’intera struttura si trovi a debita distanza dalla nostra penisola. Ricordiamo, infatti, che il vero obiettivo del ciclone simil tropicale sarà la Grecia dove arriverà entro venerdì con un importante carico di piogge, venti tempestosi e mareggiate dannose.

Nonostante questo, anche i nostri litorali ionici stanno vivendo ore particolarmente critiche a causa delle importanti mareggiate scatenate dal ciclone: le onde alte fino a 2-3 metri, unite alle piogge localmente molto forti, stanno causando danni sulle coste calabresi e soprattutto tra crotonese e catanzarese.
Sulla località di Isola Capo Rizzuto, nel crotonese, sono caduti oltre 150 mm di pioggia in poche ore: la causa è un temporale stazionario e autorigenerante innescato dal ciclone che da questa notte imperversa sulla Calabria centrale ed in particolare sulle coste.
Le piogge intense e le mareggiate hanno spazzato via una grossa fetta della spiaggia di Isola Capo Rizzuto (frazione Le Castella), come si evince da questo filmato da poco pubblicato in rete.

video
play-sharp-fill

Le piogge tenderanno gradualmente ad attenuarsi tra pomeriggio e sera, ma i mari risulteranno agitati o molto agitati almeno fino a sabato, pertanto sarĂ  ancora elevato il rischio di mareggiate su tutte le coste ioniche dalla Sicilia alla Puglia.

Restate sintonizzati su www.inmeteo.net! Seguiteci anche su facebook dove pubblichiamo tanti aggiornamenti interessanti in tempo reale!