Home > Salute, scienze e tecnologie > Sonda Osiris esagera con la raccolta e va in difficoltà sull’asteroide Bennu

Sonda Osiris esagera con la raccolta e va in difficoltà sull’asteroide Bennu

by Raffaele Laricchia

La sonda Osiris-Rex, una delle missioni più ambiziose della NASA degli ultimi tempi, potrebbe trovarsi improvvisamente in difficoltà a causa della sua “ingordigia”. Nei giorni scorsi la sonda è riuscita ad atterrare sul lontanissimo asteroide Bennu dopo quasi 4 anni, ma la raccolta del prezioso materiale del corpo roccioso ha causato delle anomalie nel sistema.

L’obiettivo della sonda era raccogliere almeno 60 grammi di materiale roccioso, ovvero la regolite, ma pare che la sonda abbia esagerato e raccolto più materiale del necessario. La copertura del braccio meccanico con cui ha effettuato la raccolta è rimasta leggermente aperta per via dei detriti in eccesso, ed ora questi stanno fuoriuscendo nello spazio circostante.

Come è avvenuta la raccolta? La sonda Osiris dopo aver sfiorato la superficie del grosso asteroide l’ha toccato per pochi secondi col suo braccio meccanico, utile per prelevare il materiale necessario. Per la raccolta ha emesso un potente soffio d’azoto per sollevare i detriti presenti sulla superficie, i quali sono stati poi raccolti nella parte inferiore dello stesso braccio meccanico. Inizialmente l’operazione era stata dichiarata un successo, salvo poi accorgersi del clamoroso errore.
L’eccesso di detriti presenti sul braccio meccanico impedisce una corretta chiusura del dispositivo.

Fortunatamente questo inconveniente non dovrebbe mettere a rischio la missione. Al momento si stima una perdita di circa 10 grammi di materiale, mentre la restante parte dovrebbe riuscire a resistere, grazie ad alcune manovre che eseguirà la NASA a distanza, per essere portato sulla Terra.

Cos’è Bennu? Bennu è un asteroide di tipo B, uno dei sopravvissuti tra quelli che miliardi di anni fa colpirono la Terra nel corso della sua formazione. Studiarne la composizione potrebbe rivelarsi molto utile per comprendere meglio l’origine del nostro pianeta, soprattutto se consideriamo che asteroidi come Bennu e altre comete sono stati fondamentali nel portare composti organici e anche acqua sulla Terra primordiale.

Restate sintonizzati su www.inmeteo.net! Iscriviti al nostro servizio gratuito su facebook, dove riceverai le notizie più importanti o interessanti senza il minimo sforzo!

A cura di Raffaele Laricchia