Home > Previsioni Meteo > Meteo a breve termine > Meteo Protezione Civile domani 27 Ottobre: maltempo si estende al Sud

Meteo Protezione Civile domani 27 Ottobre: maltempo si estende al Sud

by Francesco Ladisa

Nella giornata di domani la perturbazione atlantica responsabile del maltempo di queste ore al centro-nord estenderà il suo raggio d’azione alle regioni meridionali.

Vediamo il bollettino meteo della Protezione Civile:

Previsioni meteo Martedì 27 Ottobre 2020

Precipitazioni:

– diffuse nella prima parte della giornata, a prevalente carattere di rovescio o temporale, sui settori tirrenici della Campania e sui settori alpini e prealpini del Friuli Venezia Giulia, con quantitativi cumulati da moderati a puntualmente elevati;

– da sparse a diffuse, a prevalente carattere di rovescio o temporale, sul resto del Friuli Venezia Giulia e su Veneto settentrionale, zone interne più meridionali di Lazio e Abruzzo, zone interne di Campania settentrionale e Molise e settori settentrionali della Sicilia centro-orientale, in estensione dal pomeriggio-sera ai settori tirrenici e meridionali della Calabria, con quantitativi cumulati generalmente moderati;

– sparse, anche a carattere di rovescio o temporale, su restanti settori di Molise, Campania, Calabria e Sicilia centro-occidentale e su versanti adriatici dell’Abruzzo, settori settentrionali e meridionali della Puglia e settori meridionali della Basilicata, con quantitativi cumulati puntualmente moderati;

– da isolate a sparse, localmente anche a carattere di rovescio o temporale, sui restanti settori di Lombardia, Veneto, Abruzzo, Basilicata, Puglia e Sicilia e su Piemonte settentrionale, settori orientali dell’Emilia Romagna, settori settentrionali e orientali della Toscana, Umbria, Marche occidentali, zone interne e meridionali del Lazio e versanti occidentali della Sardegna, con quantitativi cumulati generalmente deboli.

Nevicate: sui settori alpini di Piemonte settentrionale, Lombardia e Triveneto al si sopra dei 1300-1600 m, con apporti al suolo da moderati ad abbondanti sul Triveneto, da deboli a moderati sulle restanti zone.

Visibilità: nessun fenomeno significativo.

Temperature: minime in sensibile calo sul Nord-Ovest; massime in sensibile calo sulla Sardegna.

Venti: forti nord-occidentali su Calabria, Sicilia, Sardegna e localmente sui settori tirrenici di Lazio e Campania; forti dai quadranti meridionali sulla Puglia e inizialmente sul Molise.

Mari: molto mossi tutti i bacini occidentali, inizialmente agitati il Mar di Sardegna, il Mar Ligure e localmente il Tirreno centrale.

A cura di Francesco Ladisa