Home > Salute, scienze e tecnologie > Covid: mamma positiva organizza 2 feste per il figlio, morta una donna di 70 anni contagiata

Covid: mamma positiva organizza 2 feste per il figlio, morta una donna di 70 anni contagiata

by Francesco Ladisa

Ancora una storia che descrive l’incoscienza e l’incuranza delle regole ai tempi del Covid-19. Una donna, nei primi giorni del mese di Ottobre, pur avendo febbre e tosse, ha deciso di organizzare ugualmente due feste per il compleanno di suo figlio che compiva 8 anni, andando contro una delle norme base dell’emergenza, cioè quella di stare in casa ed evitare contatti in caso di sintomi sospetti.

La donna, poi sottoposta a tampone da cui è emerso l’esito positivo, ha fatto partire una catena di contagi, che hanno purtroppo portato alla morte di un’altra donna più grande, di 70 anni. Trattasi di una signora di Ladispoli, in provincia di Roma, contagiata dalla figlia che aveva appunto partecipato a una delle due feste perché mamma di un bambino amichetto del festeggiato.

La Asl Rm4, subito dopo i due party, aveva avviato il tracciamento, contattando tutti i partecipanti. Una situazione che aveva portato a diversi momenti di tensione nel comune del litorale nord tra chi non voleva rispettare la quarantena, chi ha aggredito verbalmente il personale sanitario della Asl e chi se l’è presa con la mamma organizzatrice del doppio party.

Il tracciamento non è servito però a evitare il peggio. Il 26 ottobre è arrivata la notizia del decesso della donna. Il Sisp (Servizio Igiene e Sanità Pubblica) della Asl Roma 4 ha dovuto ricostruire a ritroso la catena dei contagi originata dalla festa. “Abbiamo avuto una vittima correlata”, ha spiegato Simona Ursino, direttrice del Sisp a Il Messaggero.

 

A cura di Francesco Ladisa