Home > Previsioni Meteo > Meteo a lungo termine > Previsioni meteo: temperature in CROLLO da metà settimana, poi arriverà la neve

Previsioni meteo: temperature in CROLLO da metà settimana, poi arriverà la neve

by Raffaele Laricchia

Inverno in arrivo anche al centro-sud, possibile ritorno della NEVE a quote bassissime sul lato adriatico e Meridione. Le previsioni meteo.

Aumentano di ora in ora le possibilità della prima irruzione fredda e carica di neve per le regioni del centro-sud, dopo un inizio di inverno dominato dalle correnti umide e non troppo fredde atlantiche. Difatti in queste ultime settimane sono state le regioni del nord a vivere i momenti più freddi e nevosi, anche a quote bassissime, mentre le regioni del sud hanno fatto i conti spesso con piogge e temperature vicine o superiori ai 10°C.

La settimana in arrivo potrebbe rivelarsi totalmente diversa: l’alta pressione delle Azzorre si rinforzerà sull’Europa occidentale bloccando di colpo le perturbazioni atlantiche, mentre aria fredda artico-continentale inizia a scivolare dapprima sull’Europa dell’est e successivamente, con buone probabilità, anche sul Mediterraneo.

Già ieri vi parlammo di questa possibilità in questo articolo, ma ora i consensi aumentano ulteriormente nonostante manchino diversi giorni al presunto evento invernale.
Dalle ultime elaborazioni dei modelli matematici le temperature inizieranno a crollare già tra lunedì e martedì, portandosi sotto le medie praticamente ovunque. Il calo termico poi proseguirà in modo più lieve sia mercoledì che giovedì, soprattutto di notte, ma il vero crollo delle temperature arriverà da venerdì in poi grazie alla discesa di un nucleo d’aria gelida continentale verso lo Stivale.
Questa perturbazione attesa nel week-end tra 16 e 17 gennaio potrebbe portare la neve fino a quote bassissime sul lato adriatico e sul Meridione, specie su Abruzzo, Molise e Puglia, ma anche Campania, Umbria, Basilicata, Calabria e Sicilia potrebbero assistere a nevicate di rilievo a quote piuttosto basse.
Per il momento siamo ancora nel campo delle ipotesi e nulla è ancora certo, pertanto continuate a seguirci sempre su www.inmeteo.net.

Restate sintonizzati su www.inmeteo.net! Iscriviti al nostro servizio gratuito su facebook, dove riceverai le notizie più importanti o interessanti senza il minimo sforzo!

A cura di Raffaele Laricchia