Home > Previsioni Meteo > Meteo a medio termine > Previsioni meteo: irruzione artica tra martedì e mercoledì, fiocchi di neve a bassa quota!

Previsioni meteo: irruzione artica tra martedì e mercoledì, fiocchi di neve a bassa quota!

24 Gennaio 2021, ore 19:09

Rapida irruzione fredda in arrivo ad inizio settimana. Martedì crollo termico e fiocchi di neve a bassa quota. Sereno al nord!

Diventa sempre più certa l’irruzione fredda di origine artica ad inizio settimana, di cui già vi avevamo parlato in questo articolo. Una massa d’aria molto fredda proveniente dal nord Atlantico, di estrazione artica, invaderà il comparto balcanico tra lunedì e martedì e a seguire si getterà sul centro-sud Italia causando un sensibile calo termico e anche nevicate sparse a quote piuttosto basse.

L’ondata di freddo sarà rapida e comunque non molto incisiva in termini di precipitazioni: il “cuore” della perturbazione stazionerà sui Balcani mentre in Italia arriveranno intense correnti di tramontana (leggermente secche) che porteranno un calo diffuso delle temperature, venti forti e qualche precipitazione sparsa, nevosa fino a bassa quota. Nulla di eccezionale ed ovviamente non ci saranno nevicate intense e diffuse in pianura (e nemmeno in collina).

Ma andiamo nel dettaglio: i primi segni del peggioramento arriveranno domani, 25 gennaio, con rovesci rapidi al centro-sud e locali fiocchi di neve in alta collina su Abruzzo, Molise, Lazio, Puglia settentrionale.
Poi tra martedì 26 e mercoledì 27 si concretizzerà a tutti gli effetti il peggioramento: assisteremo ad un rapido e diffuso peggioramento tra martedì mattina e pomeriggio che porterà rovesci diffusi e qualche temporale, oltre che le prime nevicate sui 500-700 metri di quota su Abruzzo, Molise, Puglia, Basilicata, zone interne della Campania.
Martedì sera le temperature scenderanno nettamente su tutto il centro-sud, ma i cieli tenderanno a rasserenarsi quasi ovunque ad eccezione del lato adriatico e della Sicilia. Tra Abruzzo meridionale, Molise, Basilicata settentrionale, Appennino campano, Gargano e Puglia centrale assisteremo al fenomeno dell’ASE (Adriatic Snow Effect) che sarà artefice di nevicate sparse fin sui 300-400 metri di altitudine. Localmente saranno possibili accumuli nevosi blandi (pochi centimetri) generalmente oltre i 500 metri. A quote più basse saranno possibili piogge, rovesci di graupeln (neve tonda) o gragnola (via di mezzo tra grandine e neve). I fenomeni saranno probabili fino al pomeriggio di mercoledì, dopodichè il tempo migliorerà nettamente.
Nubi, rovesci e locali temporali anche in Sicilia, con neve oltre i 700-800 metri (tra martedì sera e mercoledì mattina).
Sulle restanti regioni cieli sereni o poco nuvolosi e clima molto freddo specie nelle ore notturne.

video
play-sharp-fill

Restate sintonizzati su www.inmeteo.net! Iscriviti al nostro servizio gratuito su facebook, dove riceverai le notizie più importanti o interessanti senza il minimo sforzo!