Home > Fisica Generale > Energia e Ambiente > Libano: disastro ambientale nell’inquinato lago Oaraoun, 40 tonnellate di pesci morti

Libano: disastro ambientale nell’inquinato lago Oaraoun, 40 tonnellate di pesci morti

by Raffaele Laricchia

Decine di migliaia di pesci sono stati ritrovati senza vita sulle rive del lago Oaraoun, in Libano. Un vero e proprio disastro ambientale che si è compiuto in un’area estremamente inquinata già da molti anni, ma che mai aveva scatenato un una moria di questo genere.

Sarebbero morte almeno 40 tonnellate di pesci, un fenomeno assolutamente inaccettabile per la comunità locale. Ahmad Askar, uno degli ambientalisti che ha assistito al disastro, ha definito la moria di pesci una tragedia per la zona ed il simbolo di un equilibro ormai spezzatosi da tempo.

Gli esperti lo hanno definito un disastro ambientale: il lago è situato lungo il percorso del fiume Litani, nella valle di Bekaa, dove confluiscono i rifiuti tossici di numerose fabbriche della zona. Gli animali in stato di decomposizione vengono sotterrati e ricoperti con strati di cemento, hanno spiegato gli operai.

Restate sintonizzati su www.inmeteo.net! Iscriviti al nostro servizio gratuito su facebook, dove riceverai le notizie più importanti o interessanti senza il minimo sforzo!

A cura di Raffaele Laricchia