Home > Meteo News > Caldo estremo sulla west coast, superati 45 gradi a Las Vegas

Caldo estremo sulla west coast, superati 45 gradi a Las Vegas

18 Giugno 2021, ore 17:54

Mentre l’Italia si avvia verso una delle più forti ondate di caldo degli ultimi anni, negli Stati Uniti il caldo intenso è già realtà.

Un’ondata di caldo davvero notevole ha investito in pieno la west coast americana, in particolare gli Stati della California, del Nevada e del Texas. Il caldo proveniente da sud-est, dal Messico, ha causato un vertiginoso aumento delle temperature, tanto da portare la colonnina di mercurio oltre i 40°C in numerose località, anche in alta quota dove il riscaldamento da subsidenza si è rivelato ugualmente.

Nelle ultime ore sono stati toccati i 49.4°C a Needles, in California. +48°C a Ocotillo, +45°C a Safford Arizona, +44°C a Tucson (Arizona). A Salt Lake City sono stati raggiunti +41,7°C, ovvero la più alta temperatura di sempre registrata in città. Clamorosi anche i +45.6°C toccati a Las Vegas. La Death Valley ha toccato i +51°C.

Il forte anticiclone situato sugli States sud-occidentali sta schiacciando e comprimendo l’aria al suolo, provocando di conseguenza un forte aumento termico. Sugli altipiani montuosi e nella temibile “Death Valley” l’aumento termico è notevole per due motivi principali:
– la maggior incidenza dei raggi solari con lunghezza d’onda minore (UV), assorbiti con più facilità dalle superfici e quindi in grado di riscaldare maggiormente il territorio.
la presenza di vaste zone aride e prive di vegetazione. L’assenza di alberi e piante in centinaia di chilometri di distanza favorisce l’assorbimento della radiazione solare nel terreno e nelle rocce, con conseguente riscaldamento dello strato d’aria prossimo al suolo.

Restate sintonizzati su www.inmeteo.net! Iscriviti al nostro servizio gratuito su facebook, dove riceverai le notizie più importanti o interessanti senza il minimo sforzo!