Home > Fisica Generale > Energia e Ambiente > Esplode gasdotto nel Golfo del Messico, si forma un incendio impressionante sott’acqua

Esplode gasdotto nel Golfo del Messico, si forma un incendio impressionante sott’acqua

by Raffaele Laricchia

Ieri un nuovo disastro ambientale ha colpito l’oceano Atlantico e precisamente il golfo del Messico: un incendio di proporzioni gigantesche si è scatenato sott’acqua a seguito dell’esplosione di un gasdotto.

Ad esplodere è stato un gasdotto sottomarino di Petroleos Mexicanos, l’azienda petrolifera statale messicana. L’incendio è avvenuto a circa 140 metri dalla piattaforma Ku-Charly che si trova nel campo petrolifero nella Baia di Campeche, nel sud del Golfo del Messico. Fortunatamente non ci sono stati feriti o vittime a seguito dell’esplosione e dell’incendio, ma le immagini diffuse dagli elicotteri sono davvero sorprendenti e meritano sicuramente attenzione.

Quello che vedete è un incendio scatenatosi sott’acqua. Giustamente molti di voi penseranno che sia impossibile che una fiamma si alimenti sott’acqua, ma non è del tutto vero.
Per la formazione di una fiamma sono necessarie tre elementi fondamenti: calore, ossigeno e combustibile. Quando il calore prodotto da una combustione supera i 2000°C, come avvenuto in questo caso, inizia il processo di elettrolisi dell’acqua che porta alla scissione della molecola d’acqua nei singoli elementi di ossigeno e idrogeno. Questo significa che alla reazione iniziale vengono aggiunti ossigeno e idrogeno che vanno ad alimentare la combustione ed aumentare ulteriormente il calore sprigionato. Insomma viene a crearsi una reazione a catena difficilmente estinguibile senza interventi esterni.

Le autorità hanno inviato sul posto delle imbarcazioni specializzate per il controllo degli incendi in mare per spegnere il fuoco con getti d’acqua e azoto dall’alto. Fortunatamente l’intervento è stato tempestivo e l’incendio è stato domato dopo diverse ore di tentativi.

Restate sintonizzati su www.inmeteo.net! Iscriviti al nostro servizio gratuito su facebook, dove riceverai le notizie più importanti o interessanti senza il minimo sforzo!

A cura di Raffaele Laricchia