Piogge torrenziali e frane disastrose in India e Nepal: ci sono almeno 180 morti

by Francesco Ladisa
22 Ottobre 2021 - 11:09

Si aggrava il bilancio delle inondazioni in India e Nepal, a causa delle piogge torrenziali che si sono verificate nelle ultime settimane e, nuovamente, negli ultimi giorni.

In India sono gli stati dell’Uttarakhand e del Kerala i più colpiti, con molte abitazioni letteralmente distrutte da alluvioni e frane. Oltre 90 le vittime contate.

Situazione simile in Nepal, dove le aree più colpite sono il distretto di Panchthar, nel Nepal orientale, e Ilam e Doti nel Nepal occidentale. Qui il bilancio è di 88 morti.

Il bilancio è quindi di almeno 180 vittime, numero purtroppo destinato a salire a causa della presenza di dispersi.

Le piogge incessanti hanno spazzato via case, strade, ponti, distrutto coltivazioni e infrastrutture elettriche. In India il fiume Gange è straripato in alcuni punti, come nella città di Rishikesh. Per quanto questi fenomeni siano comuni nel nord del paese, influenzato dalla catena dell’Himalaya, secondo gli scienziati stanno diventando sempre più frequenti a causa del riscaldamento globale e dei cambiamenti climatici.