Piogge alluvionali nel messinese, colata di fango colpisce Scaletta Zanclea [VIDEO]

by Raffaele Laricchia
13 Novembre 2021 - 14:38

Ore di grande apprensione tra lo Stretto di Messina e la costa messinese ionica dove da quasi 24 ore si susseguono piogge e rovesci incessanti. I venti umidi sud-orientali continuano ad affluire senza sosta sulla Sicilia ionica dove vanno ad impattare con gli ammassi montuosi dei Peloritani e dell’Etna, estremamente determinanti per lo sviluppo di nubi verticali ricchissime di pioggia. A ridosso dei monti, infatti, le precipitazioni diventano molto intense e persistenti (il fenomeno viene chiamato effetto stau) tanto da arrecare notevoli disagi sia sui rilievi stessi che sulle vicine coste e basse quote.

Fortemente colpita da nubifragi, frane e colate di fango è Scaletta Zanclea, centro abitato messinese sulla costa ionica: nelle ultime 24 ore sono caduti fino a 190 mm di pioggia che hanno causato notevoli disagi. Un grande quantità di fango ha invaso Corso Sicilia, la parallela alla Statale 114 che è molto trafficata ed abitata. Torna alla mente l’alluvione del 2008 che mise in ginocchio la cittadina jonica. Le piogge di ieri e di oggi hanno messo a dura prova il costone sovrastante che non è riuscito ad assorbire la tanta acqua venuta giù dal cielo e attraverso un canale di scolo dell’A18 fango e detriti si sono riversati sul Corso Sicilia per circa 100 metri.

[aiovg_video mp4=”https://www.inmeteotv.it/video/2021/11/scaletta.mp4″ poster=”https://www.inmeteo.net/wp-content/uploads/2021/11/alluvione-scaletta-zanclea-sicilia.jpg”]

Decine auto completamente sommerse e alcuni scantinati, cantini e piani bassi risultano allagati. Parte del fango si è riversato a ridotto della Statale senza comunque bloccare la viabilità. Sul luogo i Vigili del Fuoco e la Protezione Civile per ripulire.  “Per fortuna – dice sindaco Gianfranco Moschella – non si registrano feriti. Solo una persona allettata che si trovava al piano terra è stata trasportata al piano superiore della propria abitazione. Abbiamo già disposto i primi interventi e siamo al lavoro per liberare la strada”.

Resta sintonizzato su www.inmeteo.net! Iscriviti al nostro servizio gratuito su Facebook (clicca qui), per ricevere le notizie piĂą importanti di giornata!