Home > Previsioni Meteo > Meteo a breve termine > Meteo: alta pressione protagonista, è un week-end invernale solo di notte

Meteo: alta pressione protagonista, è un week-end invernale solo di notte

15 Gennaio 2022, ore 9:42

L’anticiclone sovrasta tutta Italia e innesca le tipiche inversioni termiche da nord a sud: l’aria più fredda tende ad accumularsi nei bassi strati durante la notte (in pianura, nelle conche e nelle valli) mentre l’aria più calda tende a muoversi verso l’alto stravolgendo totalmente la colonna d’aria. Con la presenza di aria fredda in basso e aria più calda in alto (su colline e montagne) l’aria diviene stabile.

[aiovg_video mp4=”https://www.inmeteotv.it/video/2022/01/domani.mp4″ poster=”https://www.inmeteo.net/wp-content/uploads/2021/10/RAFFA-PREVISIONI.jpg”]

E non è tutto: alla solita inversione termica radiativa, quella che avviene per la naturale perdita di calore notturna da parte del terreno, va ad aggiungersi l’inversione termica da subsidenza. Quest’ultima sarà ben più evidente tra oggi e domani su tutta Italia, a causa dell’arrivo di masse d’aria più miti alle medio-alte quote da ovest. L’aria mite che sta invadendo il Mediterraneo tenderà a muoversi dall’alto verso il basso, subendo un processo di compressione a causa delle pressioni via via maggiori, finendo col riscaldarsi ancor di più. In questo modo verrà rafforzata ancor di più la stabilità. Al tempo stesso le temperature aumenteranno ancor di più in montagna sia oggi che domani.

Insomma, c’è ben poco da dire per il week-end appena iniziato: i cieli saranno sereni quasi ovunque, eccetto isolate nubi basse sul lato tirrenico (specie in Sicilia, Calabria e Liguria) e qualche banco di nebbia nelle valli e in pianura Padana. Le temperature massime sfioreranno i 15°C al sud, mentre saranno leggermente più basse al centro e al nord (a bassa quota). Clima gradevole in collina e montagna.  L’unica parvenza d’inverno sarà in piena notte grazie al forte irraggiamento notturno che porterà i termometri sotto lo zero in pianura Padana e nelle aree interne del centro e del sud.

Quando la svolta? Una piccola flessione dell’anticiclone ci sarà ad inizio settimana, come anticipato in questo articolo, dopodiché la stabilità sarà ancora protagonista almeno fino al 20 gennaio.
Nei giorni successivi aumentano sempre più le possibilità di una forte ondata di freddo di stampo artico-continentale, in grado di portare non solo gran freddo ma anche nevicate a bassa quota al sud e sul lato adriatico: l’ipotesi è sostenuta dai principali modelli matematici, ma sarà necessario attendere ulteriori aggiornamenti per chiarire ogni dubbio.

Resta sintonizzato su www.inmeteo.net! Iscriviti al nostro servizio gratuito su Facebook (clicca qui), per ricevere le notizie più importanti di giornata!