Home > Previsioni Meteo > Meteo a breve termine > Meteo: vento e freddo al sud, ma è in arrivo una BREVE pausa. Occhio da lunedì…

Meteo: vento e freddo al sud, ma è in arrivo una BREVE pausa. Occhio da lunedì…

29 Gennaio 2022, ore 8:44

L’alta pressione delle Azzorre continua a rivelarsi molto invadente e troppo addossata alla nostra penisola, tanto da dirigere con grande facilità le sorti del tempo sullo Stivale. La rapida irruzione fredda avvenuta ieri sera sul basso Adriatico e al sud si sta già allontanando verso est, proprio a causa della spinta esercitata dall’alta pressione proveniente da ovest.

Qualche residuo fenomeno sta ancora interessando Puglia e Sicilia, ma tante località sono già sotto Sole o cieli poco nuvolosi. Si fa invece sentire il vento, e lo farà per tutta la giornata odierna al sud e sul basso Adriatico. Sarà proprio il vento di tramontana ad accentuare la sensazione del freddo. Al centro e al nord troviamo cieli sereni con qualche banco di nebbia in Val Padana, in un contesto tipicamente anticiclonico.

[aiovg_video mp4=”https://www.inmeteotv.it/video/2022/01/domani.mp4″ poster=”https://www.inmeteo.net/wp-content/uploads/2021/10/RAFFA-PREVISIONI.jpg”]

Questa pausa anticiclonica avrà durata brevissima: appena 36 ore. Da lunedì le condizioni meteo torneranno gradualmente a peggiorare a causa di un’altra massa d’aria fredda artica in arrivo dal nord Europa, la quale riuscirà a penetrare nel Mediterraneo portando un discreto peggioramento su tante nostre regioni.
L’aria fredda scaverà una depressione nell’alto Tirreno, la quale poi tenderà rapidamente a spostarsi verso le regioni meridionali, riuscendo anche ad intensificarsi notevolmente. Al momento è prevista una depressione con un minimo barico addirittura di 997 hpa, in grado di generare piogge diffuse, locali temporali e nevicate importanti in Appennino.

Lunedì 31 avremo un peggioramento al centro Italia e lungo il versante tirrenico: qualche fenomeno potrebbe invadere anche Liguria ed Emilia Romagna, sebbene in modo davvero marginale. Poi il peggioramento sarà significativo nel corso di martedì 1 febbraio su tutto il sud, Molise, Abruzzo e Lazio. Ci aspettiamo piogge diffuse e nevicate fino a 400-500 metri sull’Appennino centrale e fino a 600-800 metri su quello meridionale. Accumuli abbondanti previsti oltre i 1000 metri (anche oltre 30 cm).
Il nord resterà ai margini del peggioramento, per l’ennesima volta in questo siccitoso inverno.

Resta sintonizzato su www.inmeteo.net! Iscriviti al nostro servizio gratuito su Facebook (clicca qui), per ricevere le notizie più importanti di giornata!