Home > Previsioni Meteo > Meteo a breve termine > Allerta Protezione Civile: venti di burrasca, temporali, grandinate e nevicate abbondanti, colpito il centro-sud

Allerta Protezione Civile: venti di burrasca, temporali, grandinate e nevicate abbondanti, colpito il centro-sud

by Francesco Ladisa
25 Febbraio 2022 - 17:39

Un’allerta meteo è stata diramata dalla Protezione Civile poco fa in vista del forte peggioramento che sopraggiungerà nelle prossime ore sull’Italia, concentrandosi nella giornata di Sabato al centro-sud.

L’allerta è stata emessa per forti piogge e temporali, venti intensi, grandinate e neve fino a bassa quota.

Venti forti fino a burrasca, nevicate a quote basse, temporali e grandine al Centro Sud

Venti forti fino a burrasca, nevicate  a quote basse, temporali e grandine al Centro Sud . Avviso del 25 febbraio

Una profonda area depressionaria, con centro d’azione sull’Islanda, interessa anche l’Europa centro-meridionale, convogliando masse d’aria fredda di origine polare anche verso la nostra Penisola. La perturbazione associata attraverserà, dalla serata di oggi e fino a domenica, l’Italia, portando precipitazioni sulle regioni centro-meridionali, nevose anche a bassa quota, specie sui settori adriatici. Inoltre la fase di maltempo sarà accompagnata da un marcato rinforzo della ventilazione dai quadranti settentrionali su gran parte del Paese.

Leggi anche “Meteo: ultime ore di stabilità, si avvicina l’irruzione ARTICA

L’avviso prevede dal tardo pomeriggio di oggi, venerdì 25 febbraio, venti da forti a burrasca dai quadranti settentrionali su Province autonome di Trento e Bolzano, Veneto ed Emilia-Romagna, con raffiche fino a burrasca forte sui settori costieri di Veneto ed Emilia-Romagna.
Dalle prime ore di domani, sabato 26 febbraio, si prevedono venti da forti a burrasca dai quadranti settentrionali su Toscana, Marche, Umbria, Lazio, Abruzzo, Molise e Puglia settentrionale, con raffiche di burrasca forte sui settori costieri e lungo i crinali montuosi. Dal mattino di domani, inoltre, si prevedono venti da forti a burrasca dai quadranti settentrionali su Campania, restanti zone della Puglia, Basilicata, Calabria e Sicilia, con raffiche fino a burrasca forte sui settori costieri e lungo i crinali montuosi. Forti mareggiate lungo le coste esposte.

Si prevedono, inoltre, dalle prime ore di domani, sabato 26, nevicate al di sopra di 200-400 metri su Marche, Abruzzo e Molise, con apporti al suolo da moderati ad abbondanti. Sempre domani, si prevedono nevicate al di sopra di 500-700 metri, in abbassamento fino a 200-300 metri, su Campania, Puglia, Basilicata e, dal tardo pomeriggio sulla Calabria, con apporti al suolo moderati, fino ad abbondanti su Campania, Puglia Settentrionale e Basilicata.
Sempre per la giornata di sabato sono attese precipitazioni da sparse a diffuse, anche a carattere di rovescio o temporale, su Abruzzo, Molise, Campania e Puglia, in estensione dal pomeriggio alla Basilicata. I fenomeni saranno accompagnati da rovesci di forte intensità, locali grandinate, frequente attività elettrica e forti raffiche di vento.
Sulla base dei fenomeni previsti è stata valutata per domani, sabato 26 febbraio, allerta arancione su Molise e parte di Abruzzo; allerta gialla su Marche, Abruzzo, Basilicata, Puglia, settori di Umbria, Molise Lazio e Campania.

Bollettino criticità per Sabato 26 Febbraio

Per la giornata di domani, Sabato 26 febbraio 2022:
MODERATA CRITICITA’ PER RISCHIO TEMPORALI / ALLERTA ARANCIONE:
Molise: Frentani – Sannio – Matese, Litoranea
MODERATA CRITICITA’ PER RISCHIO IDROGEOLOGICO / ALLERTA ARANCIONE:
Abruzzo: Bacino Alto del Sangro, Bacino Basso del Sangro
Molise: Litoranea
ORDINARIA CRITICITA’ PER RISCHIO IDRAULICO / ALLERTA GIALLA:
Molise: Frentani – Sannio – Matese, Litoranea, Alto Volturno – Medio Sangro
ORDINARIA CRITICITA’ PER RISCHIO TEMPORALI / ALLERTA GIALLA:
Abruzzo: Marsica, Bacino del Pescara, Bacino dell’Aterno, Bacini Tordino Vomano
Basilicata: Basi-B, Basi-A2, Basi-A1, Basi-D, Basi-C
Molise: Alto Volturno – Medio Sangro
Puglia: Basso Fortore, Tavoliere – bassi bacini del Candelaro, Cervaro e Carapelle, Gargano e Tremiti, Basso Ofanto, Sub-Appennino Dauno, Puglia Centrale Adriatica, Bacini del Lato e del Lenne, Puglia Centrale Bradanica, Salento
Umbria: Nera – Corno
ORDINARIA CRITICITA’ PER RISCHIO IDROGEOLOGICO / ALLERTA GIALLA:
Abruzzo: Marsica, Bacino del Pescara, Bacino dell’Aterno, Bacini Tordino Vomano
Campania: Piana Sele e Alto Cilento, Tusciano e Alto Sele, Penisola sorrentino-amalfitana, Monti di Sarno e Monti Picentini, Piana campana, Napoli, Isole e Area vesuviana
Lazio: Aniene, Bacino del Liri, Appennino di Rieti
Marche: Marc-2, Marc-1, Marc-6, Marc-5, Marc-4, Marc-3
Molise: Alto Volturno – Medio Sangro
Puglia: Basso Fortore, Tavoliere – bassi bacini del Candelaro, Cervaro e Carapelle, Gargano e Tremiti, Basso Ofanto, Sub-Appennino Dauno, Puglia Centrale Adriatica, Bacini del Lato e del Lenne, Puglia Centrale Bradanica

Il quadro meteorologico e delle criticità previste sull’Italia è aggiornato quotidianamente in base alle nuove previsioni e all’evolversi dei fenomeni, ed è disponibile sul sito del Dipartimento della Protezione Civile (www.protezionecivile.gov.it)