Home > Previsioni Meteo > Meteo a medio termine > Freddo, pioggia e neve nel fine settimana, poi marzo parte con clima INVERNALE

Freddo, pioggia e neve nel fine settimana, poi marzo parte con clima INVERNALE

by Raffaele Laricchia

Il maltempo a breve invaderà il Mediterraneo e potrà ufficialmente aprirsi una lunga fase invernale, probabilmente la più incisiva dell’intero inverno. Paradossalmente tale periodo freddo arriva proprio sul finire della stagione invernale e all’inizio della primavera meteorologica, che da calendario comincerà il 1° marzo.

[aiovg_video mp4=”https://www.inmeteotv.it/video/2022/01/domani.mp4″ poster=”https://www.inmeteo.net/wp-content/uploads/2021/10/RAFFA-PREVISIONI.jpg”]

Le prime note instabili giungeranno stasera al nordest, ma l’apice del maltempo arriverà tra sabato e domenica sulle regioni centrali e meridionali. Il nord verrà coinvolto molto marginalmente appunto questa sera e nelle primissime ore di sabato (perlopiù al nordest e Liguria orientale).

L’aria fredda artica scaverà una depressione nel mar Tirreno, la quale muovendosi verso il basso Tirreno e il mar Ionio si rinforzerà notevolmente e darà luogo a precipitazioni diffuse  e a tratti forti. La neve imbiancherà gran parte dell’Appennino, specie quello centrale con accumuli superiori ai 40-50 cm tra Abruzzo e Molise. Tanta neve anche nelle aree interne di Campania, Puglia e Basilicata oltre i 500-600 metri. Neve fino a 700 metri in Calabria e 800 metri in Sicilia.
Fenomeni passeggeri su Toscana e Lazio nel corso di sabato, nevosi oltre 500 metri.
Nel corso di sabato la neve potrebbe spingersi fin sui 200 metri tra Marche e Abruzzo, specie durante i fenomeni più intensi.

Lunedì mattina si consumeranno gli ultimi fenomeni legati a questa fredda depressione, ma il maltempo non starà a guardare. Un altro nucleo freddo potrebbe irrompere dai Balcani verso centro e sud Italia, proprio tra lunedì sera e martedì: questa nuova ondata di freddo potrebbe portare altre precipitazioni ed un ulteriore calo delle temperature. La neve potrebbe far visita a quote più basse sul medio-basso Adriatico e al sud (anche fin sui 200-300 metri).

Resta sintonizzato su www.inmeteo.net! Iscriviti al nostro servizio gratuito su Facebook (clicca qui), per ricevere le notizie più importanti di giornata!

A cura di Raffaele Laricchia