Previsioni meteo: irruzione artica dal Rodano confermata, torna il FREDDO

31 Marzo 2022, ore 21:25

Il colpo di coda dell’inverno tanto annunciato nei giorni scorsi si concretizzerà negli ultimi tre giorni della settimana: nel corso di domani irromperà nel Mediterraneo una massa d’aria molto fredda proveniente dall’Artico, con temperature a 5000 metri di circa -35°C e aria estremamente instabile. L’aria fredda affluirà dalla Valle del Rodano, immergendosi tra il mar Ligure ed il Tirreno dove darà vita ad una depressione profonda e intensa.

[aiovg_video mp4=”https://www.inmeteotv.it/video/2022/02/domani.mp4″ poster=”https://www.inmeteo.net/wp-content/uploads/2022/03/meteo-RAFFA-NEW.png”]

Tale bassa pressione porterà precipitazioni diffuse tra venerdì e sabato al nord e gran parte del lato tirrenico. I fenomeni riusciranno a transitare, con entità minore, anche sul lato adriatico e gran parte del sud. Insomma si prospettano 48 ore particolarmente turbolente con rischio piogge, rovesci e temporali.

Grazie ad un calo netto delle temperature è probabile il ritorno della neve a quote relativamente basse per il periodo. Il freddo invaderà il nordovest nel corso di domani, regalando fiocchi di neve fino in bassa collina su Valle d’Aosta, Piemonte e Liguria. Sabato avremo gran freddo su tutto il centro Italia, con nevicate fino in collina (attorno ai 500 metri) tra Toscana, Lazio, Umbria, Marche, Abruzzo. Fiocchi di neve anche sulle colline della Sardegna, della Campania e del Molise.

Il freddo si farà sentire anche al sud tra sabato e domenica, ma la neve scenderà in montagna oltre gli 800-1000 metri. Insomma il colpo di coda invernale non passerà inosservato e ci costringerà a mettere nuovamente mano a cappotti e sciarpe. Le temperature minime di domenica e poi anche di lunedì saranno molto basse su tutta la penisola, su valori pienamente invernali.

Resta sintonizzato su www.inmeteo.net! Iscriviti al nostro servizio gratuito su Facebook (clicca qui), per ricevere le notizie più importanti di giornata!