Home > Previsioni Meteo > Meteo a medio termine > Meteo, caldo sempre più intenso. Laricchia: “centro e sud nel mirino per tutta la prossima settimana”

Meteo, caldo sempre più intenso. Laricchia: “centro e sud nel mirino per tutta la prossima settimana”

23 Luglio 2022, ore 9:33

È appena cominciato un fine settimana decisamente stabile e molto caldo su tutta Italia, condizionato da un forte campo di alta pressione sub-tropicale ormai ben radicata nel Mediterraneo. Qualche nota instabile sarà possibile sulle Alpi e occasionalmente sulle pianure piemontesi e lombarde entro stasera, ma siamo davvero ben lontani dal parlare di piogge serie in grado di ostacolare l’avanzata della siccità.

Nei prossimi giorni poche variazioni: tante nostre regioni saranno ancora avvolte dall’anticiclone sub-tropicale, probabilmente per tutta la prossima settimana. Eloquenti le parole dell’esperto Raffaele Laricchia che interviene riguardo il proseguimento del caldo eccessivo: “l’alta pressione africana è ormai ben radicata nel Mediterraneo, pertanto ci aspettano ancora tanti giorni all’insegna del grande caldo e dell’afa sempre più alta.”

Dove sono le perturbazioni? “Ci troviamo in una situazione piuttosto statica e bloccata, dove le perturbazioni atlantiche restano interamente ancorate alle alte latitudini lasciando l’Europa meridionale sotto il dominio della vasta fascia di anticicloni sub-tropicali. Per il momento nessuna di queste perturbazioni organizzate riuscirà a raggiungere l’Italia, almeno fino al termine di luglio”.

video
play-sharp-fill

Quindi il caldo proseguirà senza sosta? “Mancheranno le perturbazioni organizzate, pertanto è molto probabile che non ci saranno ricambi d’aria degni di nota, in grado di spazzar via caldo e afa dallo Stivale. Tuttavia nel corso della prossima settimana ci sarà un lieve cedimento dell’anticiclone sulle regioni settentrionali, motivo per cui potremo osservare la formazione di qualche temporale e rovescio di forte entità. Considerando il grande caldo presente nei bassi strati, purtroppo non escludo forti grandinate e raffiche di vento intense legate ai temporali. Col ritorno di queste note instabili avremo un leggero calo delle temperature, quindi almeno il nord Italia potrebbe tornare parzialmente a respirare. ” 
E al centro-sud?Ben poche variazioni, anzi il caldo si intensificherà ulteriormente da lunedì con temperature massime fino a 40-41°C nei settori interni del Meridione. Il caldo persisterà probabilmente per tutta la prossima settimana, a cui si aggiungerà anche l’afa crescente soprattutto sulle coste e le pianure. Qualche temporale pomeridiano non mancherà in Appennino e sulle colline “