Allerta meteo della Protezione Civile: temporali, grandinate e forti raffiche di vento in arrivo

17 Agosto 2022, ore 16:36

La Protezione Civile ha emanato un’allerta meteo in vista della forte perturbazione che si abbatterà nel corso delle prossime e soprattutto domani sull’Italia centro-settentrionale, dando vita a fenomeni anche violenti.

Vediamo il comunicato di allerta e le previsioni dettagliate con il consueto bollettino a cura della Protezione Civile:

Allerta meteo

Un’area perturbata di origine atlantica sta raggiungendo il nostro Paese, determinando un progressivo sensibile peggioramento sul nord e parte del centro, iniziando dalle Regioni nord-occidentali, con fenomeni diffusi, in prevalenza temporaleschi, capaci di dar luogo a nubifragi, cui potranno essere associate, anche, violente raffiche di vento.

Leggi anche “Meteo: forte ondata di maltempo fra oggi e Giovedì, temporali e nubifragi su centro-nord, grande caldo invece al Sud

L’avviso prevede dal pomeriggio-sera di oggi precipitazioni diffuse su Piemonte e Lombardia. Attese, inoltre, dalle prime ore di domani precipitazioni diffuse, a prevalente carattere di rovescio o temporale, su Liguria, Emilia-Romagna e Toscana, in progressiva estensione alle province autonome di Trento e di Bolzano, Veneto e Friuli Venezia Giulia. I fenomeni saranno accompagnati da rovesci di forte intensità, frequente attività elettrica, grandinate e forti raffiche di vento. Sulla base dei fenomeni previsti è stata valutata per la giornata di domani, allerta arancione in Lombardia e Veneto, allerta gialla su gran parte delle regioni centro-settentrionali.

Previsioni meteo Giovedì 18 Agosto 2022

Precipitazioni:

– diffuse, a prevalente carattere di rovescio o temporale, sulla fascia centrale della pianura lombarda e adiacenti zone prealpine, con quantitativi cumulati da elevati a molto elevati;

– da sparse a diffuse, a prevalente carattere di rovescio o temporale, sui restanti settori occidentali e meridionali della Lombardia, sulle zone di pianura del Piemonte nord-orientale e su Liguria centro-orientale, settori appenninici e occidentali dell’Emilia-Romagna, pianura del Veneto occidentale e Toscana centro-settentrionale, con quantitativi cumulati da moderati a elevati;

– sparse, anche a carattere di rovescio o temporale, sui restanti settori di Piemonte, Lombardia, Emilia-Romagna, Veneto e Toscana e su Valle d’Aosta e Trentino Alto Adige, con quantitativi cumulati generalmente moderati;

– da isolate a sparse, anche a carattere di rovescio o temporale, dal pomeriggio su Sardegna centro-settentrionale, Umbria, Marche e rilievi dell’Abruzzo settentrionale, in estensione entro la serata al Lazio, con quantitativi cumulati puntualmente moderati su Umbria, Marche centro-settentrionali e settori centro-settentrionali e tirrenici del Lazio, deboli sulle restanti zone.

Visibilità: nessun fenomeno significativo.

Temperature: massime in aumento, localmente anche sensibile, al Sud e sulle zone adriatiche abruzzesi e molisane, in diminuzione anche sensibile sulla Sardegna, al Nord e su Toscana, Umbria e Marche; valori massimi generalmentre molto elevati sui settori adriatici abruzzesi e molisani e al meridione, da elevati a localmente molto elevati sulle zone interne pianeggianti di Lazio e Marche, nelle valli e conche dell’Umbria e sulla Sardegna meridionale, localmente elevati su Marche, Romagna e Toscana orientale.

Venti: forti occidentali sulle coste della Sardegna settentrionale, in estensione serale, con direzione da nord-ovest, ai settori occidentali e meridionali dell’isola; forti sud-occidentali sulle creste dell’Appennino centrale, campano e romagnolo e sui rilievi sardi.

Mari: inizialmente molto mossi il Tirreno centrale prospiciente le coste laziali e il Tirreno meridionale settore ovest, con moto ondoso in attenuazione; tendenti a molto mossi dal pomeriggio-sera il Mare e Canale di Sardegna e il Tirreno centrale prospiciente le Bocche di Bonifacio.