Home > Previsioni Meteo > Meteo a medio termine > Meteo prossimi giorni, Laricchia: “vi dico come parte settembre…”

Meteo prossimi giorni, Laricchia: “vi dico come parte settembre…”

28 Agosto 2022, ore 19:24

Agosto sta volgendo al termine e con esso anche l’estate meteorologica, come da calendario meteo-climatico. Il caldo intenso sembra davvero un lontano ricordo, ma il timore che possa rivedersi nel corso di settembre è più che legittimo. Cerchiamo di fare il punto della situazione con l’esperto tecnico meteorologo Raffaele Laricchia.

Come si concluderà agosto? “L’estate meteorologica volge ormai alla sua conclusione e lo farà con la persistenza di un flusso instabile sulle regioni del nord, dove troveremo ancora parecchi rovesci e temporali disorganizzati. Andrà meglio al centro e al sud dove avremo un lento rinforzo dell’alta pressione che stabilizzerà l’aria quantomeno su coste e pianure (qualche temporale non mancherà in montagna e nei settori più interni). “

E l’inizio di settembre? “Sul calendario meteo-climatico l’autunno partirà proprio il 1° settembre ma il tempo autunnale potremo viverlo solo su alcune regioni e solo nei primissimi giorni del mese. Mi spiego meglio: le correnti atlantiche saranno timide e riusciranno a coinvolgere solo centro e nord Italia tra 1 e 3 settembre, dove porteranno nubi, piogge e temporali sparsi. Al sud avremo un avvio di settembre più stabile, eccetto qualche temporale transitorio giovedì 1.
Poi, nei giorni successivi, sembrano aumentare le possibilità di una rimonta anticiclonica sub-tropicale nel Mediterraneo, la quale porterebbe stabilità su gran parte della penisola ed anche un aumento delle temperature”.

Quindi tornerà il caldo intenso? “Difficile dirlo al momento, ma l’aumento delle temperature diventa sempre più probabile nel periodo tra 4 e 6 settembre. Le isole maggiori e il sud potrebbero essere l’obiettivo principale dell’ondata di caldo, che porterebbe le colonnine di mercurio sopra le medie del periodo di alcuni gradi. Entro mercoledì avremo un quadro più chiaro della situazione e potremo capire se si tratterà davvero di un’ondata di caldo intenso o meno.”