Home > Previsioni Meteo > Meteo a medio termine > METEO: ondata di CALDO confermata. Laricchia: “anomalie fuori da ogni logica”

METEO: ondata di CALDO confermata. Laricchia: “anomalie fuori da ogni logica”

19 Ottobre 2022, ore 17:06

Quella che vivremo nei prossimi giorni sarà una vera e propria ondata di caldo simil-estiva, con l’unico problema che arriva nel pieno dell’Autunno. Non che negli ultimi giorni ci sia stato fresco e maltempo, anzi, abbiamo vissuto giornate relativamente miti e gradevoli! Tuttavia a partire dal week-end ‘anticiclone africano tenderà a rinforzarsi ulteriormente e darà vita ad una netta ondata di caldo fuori stagione, la quale farà impennare ulteriormente le temperature su tante nostre regioni.

“Ci saranno anomalie fuori da ogni logica climatica”, afferma l’esperto tecnico meteorologo Raffaele Laricchia. “L’anticiclone africano tra 22 e 25 ottobre assumerà connotati pienamente estivi e, a dirla tutta, anomali anche per l’estate”.

video
play-sharp-fill

Cosa succederà precisamente? “Beh, l’anticiclone porterà aria stabile su gran parte d’Italia con l’unica eccezione del Nordovest e dell’arco alpino dove avremo un po’ di piogge grazie ad infiltrazioni atlantiche. Il problema più grande sarà l’anomalia delle temperature previste, ormai pienamente confermata. Sulle regioni centrali e meridionali, nonché sulle isole maggiori, registreremo temperature di almeno 8-9°C superiori alle medie del periodo. Questo significa che potremo registrare temperature massime fino a 30-32°C su Sardegna, Puglia, Sicilia, Calabria, Molise, Basilicata, Abruzzo. Generalmente i valori si assesteranno attorno ai 26-28°C, ma laddove l’umidità sarà inferiore grazie alle raffiche di vento provenienti dai monti la colonnina di mercurio potrebbe spingersi fin sui 31-32°C“.

Potrebbe interessarti anche:

Tutto ciò è normale? “Ovviamente no, si tratta di una vera e propria follia climatica. Un anticiclone così robusto e addentrato nel Mediterraneo, nel pieno di ottobre, ha davvero del clamoroso. Pensate che lo zero termico salirà ben oltre i 4000 metri sulle regioni del centro e del sud, ed oltre i 3500 metri al nord (tra sabato 22 e martedì 25). Inoltre l’intera massa d’aria africana sarà molto alta, come solo in estate accade.

La quota in cui troveremo il livello di pressione di 500hpa sarà vicina ai 5700 metri, quando solitamente in autunno è attorno ai 5500 metri. Questo basta per capire quanto l’aria calda africana penetrerà fin verso le medio-alte quote, rafforzando ancor di più l’anticiclone qui presente. “

Insomma caldo e stabilità saranno ancora protagoniste almeno fino a metà della prossima settimana. Solo il nordovest se la vedrà con un po’ di piogge, ma siamo ben lontani dal parlare di veri peggioramenti autunnali.