Home > Previsioni Meteo > Meteo a medio termine > Previsioni meteo: maltempo atteso nel fine settimana, freddo e anche neve al Nord

Previsioni meteo: maltempo atteso nel fine settimana, freddo e anche neve al Nord

by Francesco Ladisa

L’alta pressione e la stabilità atmosferica sono ben lontane dall’Italia e la situazione non cambierà nemmeno con l’inizio di Dicembre. E’ quanto si evince osservando i modelli previsionali a medio raggio, che mostrano nuove fasi perturbate sulla nostra penisola.

Dopo l’ondata di maltempo che sta colpendo il Sud Italia e proseguirà fino a Giovedì, un nuovo più esteso peggioramento è atteso nel week-end. L’afflusso di correnti fredde dall’Europa nord-orientale andrà infatti ad alimentare il vortice ciclonico non ancora colmatosi: questo, nel corso del fine settimana, andrà a collocarsi più a ovest, sull’area occidentale del Mediterraneo. Per tanto il maltempo coinvolgerà maggiormente anche le regioni centro-settentrionali.

Vasta circolazione depressionaria nel fine settimana fra Europa occidentale e Italia. Maltempo diffuso nella giornata di Sabato. Modello ECMWF – www.wetterzentrale.de

Nella giornata di Venerdì il tempo peggiorerà nel corso della giornata, con piogge e temporali in arrivo soprattutto sulle regioni tirreniche centrali nelle ultime ore del giorno. Qualche piovasco anche al Nord. Più asciutto invece al Sud.
Sabato il maltempo si estenderà a gran parte d’Italia: le piogge dovrebbero investire soprattutto il Centro-Nord, le regioni tirreniche e i settori ionici, con fenomeni che torneranno ad essere di forte intensità, a tratti anche a carattere di nubifragio sulle aree centro-meridionali della penisola. Attese anche nevicate fin verso quote collinari al Nord, specie Nord-Ovest, in un contesto termico di stampo prettamente invernale. Aria più mite sarà presente invece al Centro-Sud.

Il maltempo dovrebbe insistere poi nella giornata di Domenica sulle regioni centro-settentrionali, con fenomeni ancora una volta più marcati sui settori tirrenici. Al Sud invece potrebbe esserci un miglioramento.

Data la distanza temporale vi invitiamo comunque a seguire i prossimi aggiornamenti per avere conferme e ulteriori dettagli su quanto accadrà in questa seconda parte di settimana. 

 

A cura di Francesco Ladisa