Home > Previsioni Meteo > Meteo a breve termine > Previsioni meteo: tanto maltempo nel week-end con piogge, forti temporali e nevicate

Previsioni meteo: tanto maltempo nel week-end con piogge, forti temporali e nevicate

by Francesco Ladisa

Si preannuncia un ennesimo weekend perturbato sull’Italia a causa della presenza di un vortice depressionario che, alimentato da aria fredda proveniente dal Nord Europa, porterà tante piogge, temporali e nevicate sui rilievi. Previsto anche un rinforzo della ventilazione di scirocco al Centro-Sud.

Questa nuova fase di maltempo avrà inizio già nella seconda parte di Venerdì, con l’arrivo di rovesci e temporali sulle regioni centrali, specie versante tirrenico, e settori ionici. Qualche debole pioggia bagnerà anche il Nord Italia.

Sabato il maltempo diverrà diffuso e più intenso: precipitazioni anche di forte intensità e a carattere temporalesco interesseranno in particolar modo le regioni tirreniche, quindi Toscana, Lazio, Campania, poi Sicilia orientale e Calabria. Su queste zone è alto il rischio di nubifragi e conseguenti criticità. Piogge che saranno possibili anche sui restanti settori, Nord Italia compreso. Precipitazioni che torneranno finalmente anche al Nord-Ovest e sul Piemonte, spesso all’asciutto con le ultime perturbazioni.
Nevicate abbondanti attese sulle Alpi, mediamente dagli 800-900 metri in su. Quota neve molto più alta invece al Centro-Sud, dove a differenza del Nord Italia correnti più miti dai quadranti meridionali faranno aumentare lievemente le temperature, nonostante il maltempo.

Il forte maltempo di Sabato 3 Dicembre
Precipitazioni previste dal modello MOLOCH ECMWF – Fonte: Lamma Toscana

Domenica la perturbazione insisterà sull’Italia portando piogge e temporali ancora sulle regioni tirreniche e al Nord, con nevicate in montagna sulle Alpi e sugli Appennini. Qualche pioggia anche sui settori ionici, specie Salento. Più stabile e soleggiato invece sulle regioni adriatiche e sulla Sicilia, con temperature che saranno in ulteriore rialzo per effetto di miti correnti meridionali richiamate dalla bassa pressione collocata sull’area tirrenica.

Vi invitiamo a seguire tutti gli aggiornamenti su www.inmeteo.net

A cura di Francesco Ladisa