Home > Previsioni Meteo > Meteo a medio termine > Previsioni meteo: forte alta pressione nei giorni di festa, fino a 20 gradi al Centro-Sud!

Previsioni meteo: forte alta pressione nei giorni di festa, fino a 20 gradi al Centro-Sud!

by Francesco Ladisa
22 Dicembre 2022 - 12:37

Gli ultimi aggiornamenti dei modelli matematici confermano le previsioni che vi avevamo comunicato già nei giorni scorsi: un vasto campo di alta pressione di matrice sub-tropicale stazionerà ancora a lungo sull’Italia, rafforzandosi ulteriormente nei giorni di Natale. Questo significa che avremo condizioni di generale stabilità atmosferica sulla nostra penisola, con un clima abbastanza mite soprattutto al Centro-Sud. Ma vediamo più nel dettaglio cosa ci aspetta nei prossimi giorni.

Sabato 24 Dicembre, giorno della Vigilia di Natale, avremo condizioni di tempo stabile ma una nuvolosità diffusa, in particolar modo al Nord e sulle regioni tirreniche, con nebbie persistenti in Pianura Padana. Spazi soleggiati più frequenti all’estremo Sud e sulle isole Maggiori. Temperature abbastanza contenute al Nord (sotto i 10 gradi), con freddo umido dettato dal fenomeno dell’inversione termica e dalle nebbie, valori ben più miti al Centro-Sud, fino a 15-16 gradi e con punte di 18-20 gradi in Sicilia e Sardegna. Ventilazione debole.

Domenica 25 Dicembre, giorno di Natale, l’alta pressione africana dominerà ancora la scena portando tempo stabile. Cieli spesso coperti o molto nuvolosi al Centro-Nord, con possibili deboli pioviggini fra Liguria, Emilia e alta Toscana. Più sole sulle regioni meridionali. Le temperature non subiranno variazioni significative: possibile lieve aumento dei valori massimi al Centro-Sud, quindi sempre molto miti per il periodo.

Infine anche la giornata di Santo Stefano, 26 Dicembre, sarà caratterizzata da tempo stabile. Previste davvero poche variazioni rispetto alla giornata precedente, quindi nuvolosità e nebbie diffuse al Centro-Nord, più sole al Sud e temperature sempre miti sulle regioni centro-meridionali grazie all’anticiclone africano.

A cura di Francesco Ladisa