Home > Previsioni Meteo > Meteo a breve termine > METEO: ciclone nel Mediterraneo all’apice, ancora rischio nubifragi e mareggiate

METEO: ciclone nel Mediterraneo all’apice, ancora rischio nubifragi e mareggiate

9 Febbraio 2023, ore 20:39

Condizioni meteo davvero pessime per l’estremo sud, alle prese con un ciclone sempre più profondo centrato sul canale di Sicilia. Questo ciclone è alimentato dall’aria molto fredda che in queste ore ha raggiunto l’Adriatico e contribuirà a rafforzarlo sempre più fino a venerdì mattina.

Non è tutto: il ciclone tenderà a potenziarsi anche grazie al calore emesso dal basso Mediterraneo, tanto che entro domani mattina si assisterà alla formazione di un piccolo cuore caldo all’interno del vortice (una caratteristica tipica dei cicloni tropicali). Insomma questo ciclone diventerà ancor più intenso nelle prossime 12 ore e potrebbe causare ancora piogge a carattere di nubifragio sulla Sicilia orientale e la Calabria meridionale.

Oltre alle piogge bisognerà fare i conti con severe nevicate in montagna, oltre i 700-900 metri, con accumuli davvero importanti e potenzialmente dannosi per i centri abitati. Già quest’oggi è caduto oltre 1 metro di neve oltre i 1000 metri tra catenese, ennese, nisseno, messinese. Un altro metro con molta probabilità cadrà fino a venerdì pomeriggio!

Sulle coste il rischio maltempo è dato non solo dalle forti piogge ma anche dalle mareggiate impetuose che stanno causando notevoli danni: tutta la litoranea ionica è colpita, da stamattina, da onde alte fino a 6-7 metri di altezza che riescono ad addentrarsi nei centri abitati costieri, specie tra messinese e catanese.

Il maltempo, dunque, proseguirà fino a domani pomeriggio per poi cominciare lentamente a mollare la presa. Tutti i modelli matematici concordano sul totale esaurimento del ciclone a partire da sabato ed un repentino miglioramento del meteo ovunque!