Home > Previsioni Meteo > Meteo a medio termine > Previsioni meteo: tanti temporali anche nei prossimi giorni, ecco le aree più esposte

Previsioni meteo: tanti temporali anche nei prossimi giorni, ecco le aree più esposte

5 Giugno 2023, ore 15:23

La pressione atmosferica sul bacino del Mediterraneo continua ad essere non sufficientemente elevata da garantire condizioni di stabilità. Anche nei prossimi giorni avremo quindi a che fare con frequenti temporali e acquazzoni, in un contesto mite ma non particolarmente caldo, in quanto le correnti sub-tropicali (in grado di apportare ondate di calore) restano per ora ben lontane dalla nostra penisola.

La giornata di Martedì sarà caratterizzata da una instabilità ancora diffusa: piogge e soprattutto temporali interesseranno i settori alpini/prealpini e le zone appenniniche e interne del Centro-Sud, con occasionali sconfinamenti verso le coste, dove comunque avremo un tempo in prevalenza più stabile. I fenomeni si svilupperanno principalmente fra la tarda mattinata e il pomeriggio, per poi esaurirsi entro la serata. Potranno essere intensi, accompagnati da grandinate e frequenti fulminazioni.

Mercoledì sarà un’altra giornata macchiata da molte nubi che si alterneranno a spazi soleggiati soprattutto al mattino; al pomeriggio scoppieranno gli ormai consueti temporali, sulle aree alpine e sulla fascia appenninica dall’Emilia fino alla Calabria, localmente di forte intensità. Tempo generalmente più asciutto e soleggiato lungo le coste.

Situazione molto simile anche nella giornata di Giovedì, quando dopo una mattinata prevalentemente soleggiata, avremo nel pomeriggio temporali su gran parte dei rilievi e sulle zone vicine. Inoltre acquazzoni e temporali potranno sconfinare nelle ore serali anche sulla Pianura Padana (da confermare).

Dovrebbe cambiar poco anche nei giorni seguenti, ovvero Venerdì-Sabato, con nuovi temporali pomeridiani sempre presenti sui rilievi interni ma a tratti anche sulla Pianura Padana, e un tempo più stabile e soleggiato invece lungo le coste e in genere anche sul Meridione.

Vi invitiamo a seguire tutti gli aggiornamenti su www.inmeteo.net