Previsioni meteo: caldo africano e afa coi giorni contati, ecco quando cambia tutto

by Francesco Ladisa
24 Agosto 2023 - 16:07

Ci sono importanti conferme dai modelli matematici sullo stravolgimento meteo in arrivo sull’Italia fra Domenica e inizio settimana, di cui abbiamo iniziato a parlarvi già in precedenti articoli.

Il quadro evolutivo va sempre più delineandosi, seppure con delle incertezze previsionali ancora presenti. L’ondata di caldo africano in atto da ormai oltre una settimana si interromperà in maniera piuttosto brusca con l’arrivo di una perturbazione atlantica che irromperà sulla nostra penisola a cominciare dal Nord (Domenica) e si estenderà poi a tutto il paese (Lunedì-Martedì).

Prima ci sarà ancora da soffrire il grande caldo e l’afa con l’Anticiclone Africano. Infatti le giornate di Venerdì e Sabato saranno ancora roventi, coi termometri che toccheranno diffusamente punte di 38-40 gradi sulle regioni centro-settentrionali, ma si avvicineranno a questi valori anche in diverse zone del Sud dove il caldo è previsto in aumento proprio nel fine settimana.

Domenica 27 l’aria fresca atlantica inizierà ad affluire sul Nord Italia, portando un primo sensibile calo delle temperature soprattutto al Nord-Ovest, favorito anche dall’instabilità. Caldo e afa insisteranno invece al Centro-Sud. Lunedì 28 l’Anticiclone africano crollerà ulteriormente sotto i colpi di un vortice depressionario che porterà un generale calo termico al Centro-Nord con maltempo diffuso. I termometri scenderanno anche di oltre 10-12 gradi sulle regioni centro-settentrionali. Il caldo resisterà solo sui settori adriatici e al Sud, ultime zone ad essere abbandonate dalla calura africana. Qui il calo termico arriverà entro la giornata di Martedì.

Il netto calo delle temperature atteso nella giornata di Lunedì 28 Agosto sul Nord e gran parte del Centro
Mappa del modello Bolam Gfs 7km (Fonte: Lamma Toscana)

Per quanto concerne i fenomeni, si prevedono piogge e temporali anche di forte intensità (grandinate, downburst, tempeste di fulmini) visti gli elevati contrasti termici che si verranno a creare. Il Nord e il Centro dovrebbero vedere i fenomeni più organizzati e intensi, ma qualche forte temporale non mancherà neanche al Sud.

I primi effetti li riscontreremo già Sabato 26 con dei temporali che si innescheranno sull’arco alpino, fra Valle d’Aosta, Piemonte, Lombardia. In serata/nottata dei nuclei temporaleschi potranno spingersi anche verso le zone pianeggianti di Piemonte e Lombardia occidentale, risultando intensi e spesso accompagnati da grandinate. Domenica 27 il maltempo si intensificherà ulteriormente con piogge e forti temporali fin dal mattino sul Nord-Ovest, in estensione nel corso della giornata ai settori alpini-prealpini di Nord-Est e verso sera/notte anche a Sardegna, Toscana. Preludio al maltempo diffuso di Lunedì 28, quando piogge e temporali agiranno su gran parte del Nord e del Centro Italia.