Nuovo ciclone nel weekend: forte perturbazione con altri NUBIFRAGI al Centro-Nord

by Francesco Ladisa
3 Novembre 2023 - 16:05

Dopo le piogge alluvionali di ieri, il maltempo sta concedendo una brevissima tregua sul Centro-Nord Italia. Nelle ultime ore abbiamo assistito infatti a un generale miglioramento, anche con un timido sole che è tornato a fare capolino su alcune zone, specialmente al Nord-Ovest.

Purtroppo però le previsioni non promettono nulla di buono. Il tempo tornerà infatti a peggiorare rapidamente nel weekend per l’arrivo di una nuova perturbazione di origine atlantica, legata a una vasta e profonda area depressionaria sull’Europa nord-occidentale. Una configurazione sinottica molto simile a quella avutasi nelle ore precedenti con la tempesta Ciaran che ha sferzato vari paesi europei provocando venti tempestosi.

Questa nuova tempesta, che in Gran Bretagna arriverà nella mattinata di domani (Sabato) è stata denominata dai meteorologi inglesi “Debi”.

Nuovi nubifragi nella giornata di Sabato 

Sulla nostra penisola, il fronte perturbato associato al ciclone Debi arriverĂ  nel corso di Sabato portando piogge e temporali soprattutto a partire dal pomeriggio. Il peggioramento inizierĂ  dalle regioni nord-occidentali, poi si estenderĂ  velocemente al Nord-Est e alla Toscana verso la serata/nottata.

La fase clou del maltempo la avremo fra la serata di sabato e la nottata di Domenica, quando potranno verificarsi nuove piogge di forte intensitĂ . Nubifragi potranno quindi interessare: Liguria centro-orientale, Toscana centro-settentrionale, Lombardia, alto Veneto, Trentino Alto Adige e Friuli Venezia Giulia.

Va sottolineato che le piogge, anche non risultando di intensità eccezionale, potranno causare facilmente nuove criticità ideo-geologiche in quanto cadranno su terreni già intrisi d’acqua dalle precipitazioni dei giorni scorsi.

Nel corso di Domenica poi la perturbazione tenderĂ  ad allontanarsi dal Nord Italia dove avremo residua instabilitĂ  mattutina al Nord-Est in via di miglioramento. Piogge e temporali interesseranno invece le regioni tirreniche centro-meridionali. I fenomeni si attenueranno fra il pomeriggio e la serata con il progressivo allontanamento della perturbazione verso i Balcani.

Infine una nota sui venti, che torneranno ad essere molto intensi con il passaggio di questa nuova perturbazione. Previste nuovamente raffiche da sud-ovest intorno agli 80-100 km/h su Liguria, centro-nord Tirreno e in generale lungo i crinali appenninici, soprattutto fra la serata di Sabato e la prima parte di Domenica. Conseguenti mareggiate sui bacini esposti.