Home > Terremoti e vulcani > Campi Flegrei: storia vulcanica e Bradisismo

Campi Flegrei: storia vulcanica e Bradisismo

17 Dicembre 2023, ore 10:38

I Campi Flegrei, un luogo intriso di storia e mistero, portano con sé una storia vulcanica che risale a millenni. In questo articolo vi parleremo principalmente delle tappe salienti della storia del vulcano e del fenomeno unico del bradisismo, sottolineando l’importanza di comprendere questi processi geologici per la sicurezza e il benessere della regione e della sua popolazione.

I Campi Flegrei e la storia vulcanica

I Campi Flegrei, situati nell’entroterra di Napoli, sono uno dei siti vulcanici più interessanti al mondo. La loro storia vulcanica risale a oltre 40.000 anni fa, quando l’area conobbe le prime fasi di attività vulcanica. Un elemento chiave è il Supervulcano noto come il “Campi Flegrei Caldera,” un vasto cratere formatosi a seguito di eruzioni esplosive e colate laviche.

Durante l’epoca romana, i Campi Flegrei furono testimoni di numerose eruzioni, con l’eruzione di Monte Nuovo nel 1538 che segnò un momento di particolare importanza nella storia geologica della regione. Questo evento portò alla formazione di un nuovo cratere vulcanico, plasmando il paesaggio in modi che avrebbero influenzato la vita quotidiana e la percezione del territorio.

Pur essendo fra le minori dell’intera storia eruttiva dei Campi Flegrei, questa eruzione ha interrotto un periodo di quiescenza di circa 3000 anni e, nel giro di pochi giorni, ha dato origine al cono di Monte Nuovo, alto circa 130 m. Da allora, l’attività ai Campi Flegrei è caratterizzata da fenomeni di bradisismo, attività fumarolica ed idrotermale localizzata principalmente nell’area della Solfatara.

Il fenomeno del Bradisismo

Un aspetto unico dell’attività vulcanica nei Campi Flegrei è il fenomeno del bradisismo, un termine che denota movimenti di sollevamento o abbassamento del suolo causati da cambiamenti nella pressione dei fluidi magmatici sotterranei. Questo fenomeno, osservato per secoli, ha avuto un impatto diretto sulla topografia della regione.

Il bradisismo ha prodotto cicli di sollevamento e abbassamento del suolo, influenzando la forma del territorio e le strutture vulcaniche presenti. La Solfatara, una delle manifestazioni più conosciute, è stata plasmata da questo incessante balletto della terra. Questo fenomeno ha anche avuto un impatto sulle comunità locali, influenzando la disposizione delle abitazioni e delle attività agricole.

L’Importanza della comprensione geologica

La comprensione della storia vulcanica e del bradisismo nei Campi Flegrei è essenziale per la sicurezza e la gestione del territorio. Gli esperti di vulcanologia monitorano attentamente questi processi per prevenire potenziali rischi associati a eruzioni imminenti o a variazioni significative del terreno.

In conclusione, la storia vulcanica e il fenomeno unico del bradisismo rendono i Campi Flegrei un laboratorio geologico affascinante e complesso. La coesistenza tra bellezza e potenziale pericolo sottolinea l’importanza di una gestione consapevole e attenta, unendo la storia millenaria del vulcano al presente e al futuro della regione.