Home > Previsioni Meteo > Meteo a medio termine > Previsioni meteo: forti venti fra Giovedì-Venerdì, raffiche tempestose sul Tirreno

Previsioni meteo: forti venti fra Giovedì-Venerdì, raffiche tempestose sul Tirreno

19 Dicembre 2023, ore 14:52
Forti raffiche di vento

Nei prossimi giorni, il protagonista principale sul fronte meteorologico sarà senza dubbio l’alta pressione, che si estenderà su tutta la penisola italiana espandendosi dall’area occidentale europea. Questo sistema meteorologico porterà un periodo di tempo generalmente stabile e piuttosto mite fino a Natale e anche oltre (come abbiamo visto in questo articolo). Tuttavia, per la seconda parte della settimana, si profilano dei cambiamenti interessanti. Vediamo di cosa si tratta nel proseguo dell’articolo.

Un vasto vortice freddo di origine artica proveniente dall’Europa centro-settentrionale si avvicinerà alla penisola italiana, fermandosi a nord delle Alpi e a ridosso dei Balcani. Questa situazione creerà una forte differenza di pressione (gradiente barico) con l’alta pressione che si estenderà sull’Europa occidentale. Questo gradiente barico accentuato attiverà venti molto intensi sull’Italia.

Giovedì e Venerdì: forti venti di maestrale e ponente

Nelle giornate di giovedì e venerdì, ci aspettiamo venti molto intensi, principalmente di maestrale e ponente, con velocità che potrebbero raggiungere i 80-100 km/h, soprattutto nelle aree tirreniche. Sardegna e Sicilia potrebbero essere particolarmente interessate da questi forti venti. L’interazione della tempesta artica di cui vi parlavamo prima con le Alpi porterà, inoltre, intensi venti discendenti di Föhn, che influenzeranno buona parte della catena alpina e alcune pianure del nord-ovest. Questi venti secchi contribuiranno ad un ulteriore aumento delle temperature in queste regioni.

Fine settimana di Natale ancora ventoso ma in attenuazione

Anche durante il fine settimana di Natale, i venti continueranno ad essere piuttosto intensi, soprattutto nella giornata di Sabato 23, ma si avrà una leggera attenuazione rispetto a giovedì e venerdì, quando è atteso il picco di massima intensità.