Home > Meteo News > Inondazioni in Thailandia, colpito il sud del paese: almeno 6 le vittime

Inondazioni in Thailandia, colpito il sud del paese: almeno 6 le vittime

27 Dicembre 2023, ore 15:02
Thailandia

Pesanti inondazioni hanno colpito negli ultimi giorni la Thailandia, in particolar modo l’area meridionale del paese. Dal 22 dicembre, il maltempo ha generato una serie di eventi catastrofici che hanno causato perdite umane e danni significativi alle comunità locali.

Le province di Satun, Songkhla, Pattani, Yala e Narathiwat sono state le più colpite da questa devastante serie di inondazioni. I funzionari regionali hanno stimato che più di 70.000 abitazioni sono state coinvolte, lasciando decine di migliaia di persone a dover affrontare le conseguenze di questa catastrofe naturale.

Le cifre includono almeno sei persone che hanno perso la vita a causa delle inondazioni. Queste vittime comprendono una donna di 89 anni e un bambino innocente. La situazione resta critica, poiché una persona è ancora dispersa a seguito dei giorni di piogge intense, che hanno portato a inondazioni con livelli d’acqua che in alcuni luoghi hanno superato i tre metri.

Le immagini che emergono dalle zone colpite sono drammatiche: strade sommerse da acqua torbida e fango, e residenti che cercano rifugio sui tetti delle loro case. Gli sforzi di soccorso sono stati instancabili, con squadre di soccorso che hanno lavorato giorno e notte per distribuire acqua in bottiglia e snack, oltre a eseguire controlli sugli edifici alla ricerca di eventuali danni o altre possibili vittime.

Il Dipartimento per la prevenzione e la mitigazione dei disastri della Thailandia ha dichiarato che, sebbene la situazione si sia gradualmente stabilizzata, il livello dell’acqua è rimasto elevato fino alle prime ore del mattino di mercoledì. Fortunatamente, alcuni servizi ferroviari nella provincia di Narathiwat, che confina con la Malesia, sono stati ripresi dopo giorni di chiusura dovuta al cedimento dei binari.

È importante notare che la Thailandia affronta tradizionalmente una stagione delle piogge che comporta mesi di precipitazioni giornaliere, ma l’intensità delle piogge sembra essere amplificata dai cambiamenti climatici causati dall’uomo. In precedenza, nel 2011, il Paese ha già subito una devastante ondata di inondazioni che ha causato la perdita di centinaia di vite umane e danni a milioni di abitazioni. Questo rafforza la necessità di affrontare le sfide legate al cambiamento climatico e di prepararsi adeguatamente per fronteggiare gli eventi meteorologici estremi.