Home > Previsioni Meteo > Meteo a lungo termine > Caldo primaverile in pieno Gennaio: ma dagli aggiornamenti serali c’è una novità

Caldo primaverile in pieno Gennaio: ma dagli aggiornamenti serali c’è una novità

12 Gennaio 2024, ore 20:00
caldo primaverile durata novità

Fine della fase fredda invernale con il weekend

Dopo un periodo di freddo invernale prolungato, è ormai certa una decisa inversione di rotta. Il weekend che ci apprestiamo a vivere segnerà infatti la conclusione di questa fase caratterizzata da clima invernale e temperature intorno alle medie.

Riscaldamento progressivo dall’Inizio della settimana (15-16 Gennaio)

Un primo cambiamento delle condizioni meteorologiche arriverà all’inizio della prossima settimana, tra il 15 e il 16 gennaio. Si prevede infatti un progressivo riscaldamento, con le correnti che si disporranno da quadranti sud-occidentali provocando un discreto aumento termico soprattutto sulle due Isole, preludio a ciò che avverrà nel periodo successivo.

Caldo primaverile in arrivo (17-18 Gennaio)

Tra il 17 e il 18 gennaio, ci aspetta una fase eccezionalmente mite dovuta all’arrivo di aria di origine sub-tropicale, con un caldo primaverile che metterà “in pausa” l’Inverno. Le temperature potrebbero raggiungere picchi di 18-20 gradi Celsius sulle regioni centro-meridionali, obiettivo principale di questa avvezione mite, e persino 21-22 gradi in alcune parti della Sicilia e del sud Sardegna. Questo nonostante un tempo incerto e a tratti instabile, con cieli nuvolosi e possibilità di precipitazioni sparse soprattutto sui versanti occidentali della penisola.

Potrebbe interessarti anche:

Aria calda al Sud, freddo al Nord

Questa fase mite non avrà particolari effetti sul Nord Italia, che rimarrà fedele al clima invernale, con temperature decisamente più basse, molte nubi, locali nebbie e anche qualche pioggia.

Novità negli aggiornamenti serali

L’aggiornamento serale del modello ECMWF inoltre propone delle novità. Tra il 19 e 20 gennaio prevede una veloce ma incisiva ondulazione nord-atlantica associata a un ritorno di aria più fredda. Ciò significa che la fase mite al Centro-Sud potrebbe risolversi in una parentesi di qualche giorno. Le temperature, sempre secondo il modello ECMWF, tornerebbero su valori più consoni alla stagione invernale, prima sulle regioni del Centro poi anche su quelle del Sud probabilmente entro la giornata del 20. Insomma il caldo primaverile avrebbe vita breve.

Seguire i futuri aggiornamenti

È importante sottolineare che questa previsione potrebbe subire modifiche nei prossimi aggiornamenti. È possibile che l’impulso freddo venga ridimensionato o addirittura cancellato. Pertanto, per chiunque sia curioso di sapere quanto durerà questa fase di caldo anomalo, è fondamentale seguire attentamente le previsioni meteorologiche future e rimanere aggiornati sui relativi sviluppi.